Giulia Zanotti

Capo Redattore

Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.
Crisi del commercio, Grippo: “Raccogliamo grido d’allarme di una categoria fondamentale per Torino”

La vicepresidente della Commissione Commercio del Comune di Torino, Maria Grazia Grippo, tende la mano ai commercianti torinesi che hanno lanciato questa mattina un appello chiedendo un tavolo di crisi per il settore. Per il presidente di Confesercenti Giancarlo Banchieri si tratta di «una crisi aziendale di cui nessuno parla perché non si vede» ma […]

/ di Giulia Zanotti
A Torino meno crimini, ma più arresti

Aumentano gli arresti e calano i crimini. È un 2019 positivo quello della Questura di Torino che ha diffuso i dati delle operazioni e attività svolte negli ultimi 12 mesi. Come detto nel suo complesso Torino ha visto diminuire del 6,8 per cento gli episodi di criminalità registrata, mentre gli arresti sono un +28 per […]

/ di Giulia Zanotti
Roberto Rosso si dimette anche da consigliere

Roberto Rosso, da una settimana in carcere con l’accusa di aver comprato voti da esponenti legati alla ‘Ndrangheta, si è dimesso da consigliere, ruolo che ricopriva sia in consiglio regionale che comunale di Torino. «Una decisione personale maturata nella sua coscienza per il rispetto verso le Istituzioni e i cittadini» ha dichiarato il suo legale […]

/ di Giulia Zanotti
Appendino: “2020 anno del rilancio”

Il sorriso di Chiara Appendino è di chi sente di essersi lasciato il peggio alle spalle. E non lo nasconde durante la conferenza stampa di fine anno: «Siamo partiti da una situazione molto complessa e sono stati tre anni e mezzo difficili, ma in cui abbiamo messo basi per poter rilanciare la nostra città. Anche […]

/ di Giulia Zanotti
M5S, mai più casi Seymandi

Non si è esaurito in aula, durante il consiglio comunale di ieri, il dibattito sul mercato del Villaretto. O meglio su quello che vi è dietro, cioè lo strapotere di Cristina Seymandi. Le bancarelle adibiti nella borgata, senza passare attraverso il regolare iter previsto dal regolamento comunale, sono il vaso di Pandora che scoperchia l’ennesima […]

/ di Giulia Zanotti