9.4 C
Torino
martedì, 16 Aprile 2024

Il centrodestra fa il bilancio di due anni di giunta Lo Russo ma non chiama Torino Bellissima. La lista di Damilano: “Restiamo lista civica di centrodestra”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Forza Italia, FdI, Lega e Torino Libero Pensiero sono le forze politiche di destra che oggi hanno tenuto una conferenza stampa per fare un bilancio dei primi due anni della giunta Lo Russo. Un incontro nel quale non è stata coinvolta Torino Bellissima, altra espressione dell’opposizione che alle amministrative aveva addirittura espresso il candidato sindaco del centrodestra, Paolo Damilano.
“Abbiamo voluto fare una conferenza stampa coi partiti storici e veri del centrodestra a livello nazionale – spiega il vice capogruppo di FI, Domenico Garcea -. Allarghiamo volentieri alle liste civiche ma quando si è in Consiglio bisogna essere allineati”,
Più diretto il capogruppo della Lega, Fabrizio Ricca. “Torino Bellissima – dice – è uscita dal centrodestra un anno fa. Se vogliono tornare li raccogliamo a braccia aperte, se smettono di votare provvedimenti della maggioranza”. Per il capogruppo FdI Giovanni Crosetto “il centrodestra dovrebbe aprire e non chiudere, ma le cose si fanno in due. Non c’è un’esclusione di Torino Bellissima”, aggiunge, spiegando che “questa conferenza stampa va nella direzione di iniziare a pensare alle prossime elezioni. Il loro apporto sarebbe positivo, ma ci devono dire loro se vogliono prendere l’impegno a stare in una coalizione che ha una identità e una linea politica chiara”.

La lista di Damilano ha risposto alle parole dei colleghi del centrodestra: “Noi proseguiamo il nostro percorso come lista civica all’interno del centrodestra, su alcune tematiche abbiamo sensibilità differenti, peraltro già espresse in campagna elettorale, con un programma che ci ha portato a essere la seconda forza politica della città”. A sottolinearlo Pierlucio Firrao, vicecapogruppo di Torino Bellissima, dopo la conferenza stampa del centrodestra in Consiglio comunale dedicata al bilancio di due anni di amministrazione Lo Russo, nella quale la formazione civica non è stata coinvolta dai colleghi di opposizione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano