17.2 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

Droga, arrestato Luca Lucci capo Curva Sud Milan. Coinvolti altri ultras rossoneri

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Luca Lucci, capo della Curva Sud del Milan, è stato arrestato nell’ambito di un’inchiesta per traffico di droga, Squadra mobile di Milano, coordinata dal pm Leonardo Lesti, che ha portato ad 8 misure cautelari del gip Fabrizio Filice. L’inchiesta, che riguarda i traffici di ingenti quantitativi di droga dal Marocco e dal Sudamerica, ha portato ad otto misure cautelari. Tra queste alcune sono state eseguite nei confronti di ultras e appartenenti alla Curva Sud, cuore del tifo milanista a San Siro. Tre indagati sono stati portati in carcere, quattro agli arresti domiciliari e uno sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria con divieto di dimora. Gli ultras coinvolti sono tre, tutti a titolo personale, senza il coinvolgimento delle tifoserie organizzate di cui facevano parte, sono tre. Sono in corso anche numerose perquisizioni in abitazioni a loro riconducibili nelle province di Milano, Bergamo, Lodi e Monza Brianza.
Lucci, come detto, era già stato arrestato per droga in passato, ed è diventato noto per la foto scattata il 16 dicembre 2018 assieme all’allora vicepremier Matteo Salvini in occasione della festa per i 50 anni della Curva Sud.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano