27.5 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Ecco la giunta Cirio 2: Chiorino vicepresidente

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La squadra con la quale il presidente del Piemonte Alberto Cirio governerà la Regione nei prossimi cinque anni è stata presentata oggi al grattacielo.
Nessuna sorpresa rispetto a quanto prospettato negli scorsi giorni. Ecco, dopo il governatore, l’elenco in ordine alfabetico dei nuovi assessori e delle rispettive deleghe.
Cirio tiene per sé le deleghe di Coordinamento politiche regionali, Legalità, Diritti, Pnrr, Fondi europei e rapporti con le istituzioni Ue, Rapporti con la Conferenza Stato-Regioni, Affari internazionali e comunicazione, Grandi eventi, Benessere animale. Vicepresidente sarà l’esponente Fdi Elena Chiorino, che mantiene le deleghe che ha avuto nella legislatura uscente:
Istruzione, merito e diritto allo studio universitario, Lavoro, formazione professionale e welfare aziendale, Rapporti con le partecipate.
Il capogruppo uscente Fdi Paolo Bongioanni sarà assessore a Commercio Agricoltura e cibo, Parchi, caccia e pesca, peste suina. Il leghista Enrico Bussalino, ex presidente della Provincia di Alessandria, avrà le deleghe a Autonomia Sicurezza e polizia locale, Immigrazione, Logistica e infrastrutture strategiche, Enti locali. L’ex vicesindaca di Alessandria Marina Chiarelli, esponente FdI, avrà Turismo, Cultura, Sport e post olimpico, Pari opportunità e politiche giovanili.
L’assessore azzurro uscente Marco Gabusi mantiene le deleghe a Trasporti e infrastrutture, Opere pubbliche e difesa del suolo, Protezione civile e gestione dell’emergenza profughi. 
Il sindaco di Busca Marco Gallo della Lista civica Cirio Presidente avrà le deleghe a Sviluppo e promozione della montagna, aree interne e Gal, Sistema neve, Tutela delle aree protette (foreste, parchi, aree Unesco, Sic e Rete Natura 2000), Attività estrattive, Programmazione territoriale, paesaggistica ed urbanistica, Biodiversità e tartuficoltura.
L’assessore uscente Matteo Marnati, esponente della Lega mantiene le deleghe ad Ambiente, energia e coordinamento del Tavolo permanente regionale per l’emergenza alla siccità, Innovazione, ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, Servizi digitali.
L’assessore uscente Maurizio Marrone, esponente Fdi, mantiene le precedenti deleghe con qualche piccola aggiunta: Politiche sociali e dell’integrazione socio-sanitaria, Emigrazione e cooperazione decentrata e internazionale, Usura e beni confiscati, Politiche della casa, delle famiglie e dei bambini.
Federico Riboldi, sindaco uscente di Casale Monferrato e vicecoordinatore regionale Fdi avrà l’assessorato alla Sanità, inclusa l’Edilizia sanitaria.
L’uscente azzurro Andrea Tronzano mantiene Bilancio, finanze e programmazione economica e finanziaria, Sviluppo delle attività produttive: industria, artigianato, Pmi e imprese cooperative, Internazionalizzazione e attrazione investimenti. Gian Luca Vignale della Lista civica Cirio presidente, capo di gabinetto uscente, avrà le deleghe a Personale, organizzazione e patrimonio, Affari legali e contenzioso, Rapporti con il Consiglio regionale, Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi, Fondi di Sviluppo e Coesione.
Completano la squadra i due sottosegretari alla presidenza Claudia Porchietto (FI) e Alberto Preioni (Lega) che agiranno nell’ambito delle deleghe di competenza del presidenza.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano