16.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Ultras uniti. Ecco l’appello: “L’assurdità di un paradosso”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

127 gruppi ultras italiani, non solo del calcio, hanno firmato un comunicato dopo al vicenda Superlega 

Ecco il testo integrale:

“In questi ultimi giorni tutti abbiamo letto e sentito parlare di SUPER LEAGUE, fino ad arrivare al punto di farci una grossa e grassa risata. Perché, come tutto oggi giorno, anche questo progetto ha dimostrato ancora una volta la meschinità e la pochezza dl chi sta a capo e nel loro sporchi soldi vede la soluzione a tutto. Non siamo qui per parlare della Super Lega o per scagliarci contro di essa perché, diciamocela tutta, la UEFA a schifo non è mai stata da meno, perché la FIGC da noi non può godere della stima di nessuno e la LEGA CALCIO di credibilità ne ha ancor di meno, ma non solo per NOI ULTRAS, ma agli occhi del TIFOSI, degli appasslonati, della gente che ha sempre guardato Il calcio come uno sport, Il più bello, popolare ed antico del mondo.

Questo simpatico siparietto, durato poco meno dl 48 ore, assume aspetti a dir poco grotteschi. Da un lato la Uefa che accusa di mera avidità la presunta Super Lega, come se loro avessero fatto della sana beneficenza fino ad oggi. Lo stesso organismo che assieme alla Fifa oggi si indigna urlando al tradimento, minacciando sanzioni a destra e a manca dopo aver voluto ed implementato un sistema criminale, dal nostro punto dl vista, nel quale – con la liberalizzazlone del diritti tv connessi al calcio – a mangiare la fetta più grossa sono state quelle società che hanno dalla loro il maggior numero di clienti.

Un processo naturale, diremmo quasi inevitabile, che ormai è in corso da tempo non a causa di eventi strani ma per precise colpe e con la complicità diretta proprio di tali soggetti. Magari proprio alla Fifa sarà sfuggito che ha fatto entusiasticamente da promotore affinché i mondiali del 2022 si svolgessero in Qatar. E sul punto poco vogliamo aggiungere se non ricordare il sacrificio di tante vite umane, vittime di cantieri improbabili, solo in nome del DIO DENARO!!!. Dall’altro lato, gli organi di stampa che, da par loro, accusano tutti dl voler solo lucrare. Proprio loro!!! Ma quando NOI provavamo a dire la nostra CONTRO QUESTO SISTEMA marcio ed incancrenito eravamo i soliti, criminali, tepplsti e padroni del calcio. E cosa dire adesso della FIGC o della nostra cara LEGA che vanno sciacquandosl la bocca sbandierando che “IL CALCIO APPARTIENE AI TIFOSI”???

Esattamente dove erano quando NOI combattevamo contro le loro (!!!) partite al sabato, contro Il loro calcio spezzatino, contro la loro svendita alle tv del pacchetto calcio o quando noi parlavamo di repressione o caro biglietti? Lì precisamente il calcio di chi era?!? Ora ci viene parecchio difficile credere a qualcuno di questi personaggi perché ognuno di loro ha contribuito ad impoverire quello che era il gioco più bello del mondo, ognuno di loro ha cercato di trarne solo benefici economici e poco gli importava se si snaturava la vera essenza, se si stravolgevano I concetti, se i valori di lealtà andavano a farsi fottere, sostituiti da bieco business, viscidi interessi plusvalenze e fair-play finanziarlo. Su ognuno di loro oggi grava II fallimento di tante società italiane.

Oggi schierarsi o non schierarsi diventa relativo, oggi che è tutto uno squallido REALITY, una vuota rappresentazione circense priva di passione, incapace di trasmettere valori sportivi ed umani. E la loro Super Lega ne era la ciliegina sulla torta. Oggi, cosi, non vi è più spazio per sogni e passione In questo mondo mercificato. Il loro calcio-business, le loro proposte sono solo un ulteriore sfregio, un insulto, un oltraggio, una vergognosa umliazione di quella che è la pura essenza che da sempre anima il TIFOSO. Fede e sentimenti accartocciati e gettati via come vecchi cenci disusi. Hanno completamente perso la dimensione di quel che ha reso questo gioco MERAVIGLIOSO ed UNICO, sbattendoci in faccia la nuova frontiera. Il loro unico scopo è quello di non avere tifosi ma clienti “fidelizzatl”. Dei veri e propri CONSUMATORI.

E allora se adesso, solo adesso, siete realmente resi conto che… Il calcio appartiene alla gente cara FIGC, cara LEGA, avete la possibilità di rendere i vostri tronfi proclami In fatti concreti. Fermate il calcio spezzatino. Rivedete i prezzi del biglietti, specie dl quelli popolari e del settori osplti. Sposate Il progetto delle STANDING ZONE per settori in casa e fuori casa, in modo da far rinascere e far rivivere quell’entusiasmo che il calcio portava con sé sin dai suoi albori; Semplicemente.. RIPORTATE I TIFOSI AL CENTRO DEL CALCIO!!!”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano