11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

Torna la MotoGP: la griglia dei favoriti 2023

Più letti

Nuova Società - sponsor

La MotoGP accende i motori e si prepara ad iniziare il primo dei 21 Gran Premi che compongono il Motomondiale 2023. La gara d’avvio è fissata per il 26 marzo a Portimao mentre la chiusura è prevista il 26 novembre prossimo a Valencia. Non mancano le novità in questa nuova edizione: si hanno due nuovi Gran Premi (Kazakistan e India) e la Sprint Race, in programma al sabato. Le due nuove tappe rappresentano il 30 e il 31esimo paese ad ospitare un GP. Il circuito in Kazakistan è quello di Sokol (in programma a luglio) mentre il Buddh Circuit è quello che si trova in India (previsto per settembre): l’aggiunta di quest’ultimo ha ridotto a tre le gare ospitate dalla Spagna, sancendo l’esclusione di Aragon. Per quanto riguarda i circuiti italiani, la corsa al Mugello è prevista l’11 giugno mentre a settembre (il 10) sarà la volta di Misano. 

Secondo i principali pronostici sul mondo della MotoGP, la griglia dei favoriti è dominata da due piloti italiani: Francesco Bagnaia (campione in carica) e Enea Bastianini, entrambi parte della Ducati. Gli appassionati azzurri di questo sport potrebbero rivivere in questo modo la grande rivalità che ha animato i circuiti di mezzo mondo tra Valentino Rossi e Max Biaggi, con il Dottore che si è imposto per 9 volte in un mondiale (Biaggi si è fermato a 2). 

La battaglia per il titolo però non si chiude di certo con la corsa tra i due italiani. Sono diversi gli altri nomi da tenere in considerazione, primi tra tutti Fabio Quartararo e Marc Marquez. Il francese era indicato come possibile vincitore già nella scorsa annata; tuttavia, la seconda parte della stagione è stata da dimenticare e Pecco Bagnaia ne ha tratto beneficio, completando una rimonta che è valsa il titolo: Quartararo perciò è più motivato che mai per questo 2023, con la sua Yamaha che si spera possa essere più affidabile rispetto agli ultimi circuiti del 2022. 

Le motivazioni non mancano nemmeno per Marquez: lo spagnolo ha vissuto un 2022 da dimenticare a causa di infortuni e ritiri che hanno inevitabilmente compromesso l’intera stagione. Questa potrebbe rappresentare la stagione del rilancio a bordo della sua Honda: il talento non è mai stato messo in discussione e in caso di assenza di infortuni potrebbe mirare al nono Mondiale, eguagliando, tra gli altri, Rossi. Il recordman della disciplina resta però Giacomo Agostini, trionfatore per 15 volte totali: sulle 190 gare disputate, ne vinse ben 123 e ottenne 162 podi (nel corso della carriera passò in. molteplici scuderie: Moto Morini, MV Agusta, Yamaha e Suzuki). 

Proprio Marquez è stato recentemente intervistato dal quotidiano spagnolo As al termine dei test di Sepang: pur sottolineando la buona forma fisica che sembra aver raggiunto, il pilota spagnolo si smarca dal ruolo di super favorito. Ha anzi posto l’accento sul fatto che il curriculum non basti: guardando agli ultimi tre anni è impossibile considerarlo come favorito per il trionfo finale, dichiarando però come l’obiettivo sia certamente quello della lotta per il titolo. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano