11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

TeleTrade: Il rally potrebbe riprendere mentre i timori della banca si attenuano?

Più letti

Nuova Società - sponsor

I mercati globali hanno formato un rally di sollievo in qualche modo temporaneo, mentre i riflettori si spostano per un po’ dalle questioni bancarie al calendario macroeconomico in Europa, con proiezioni sull’ulteriore percorso dei tassi di interesse della Federal Reserve statunitense.

La morte di Credit Suisse ha portato a un accordo da 3 miliardi di dollari con la sua rivale UBS, eppure sembra aver spazzato via quasi 17 miliardi di dollari di debito per gli obbligazionisti. Una First Republic con sede a San Francisco insieme ad altre banche regionali negli Stati Uniti, hanno continuato a seguire la lenta discesa con il declassamento del rating da tre tacche a “B-plus” da parte di S&P Global.

Un’infusione di depositi da 30 miliardi di dollari dovrebbe allentare le pressioni sulla liquidità a breve termine, ha affermato l’agenzia, ma “potrebbe non risolvere le sostanziali sfide di affari, liquidità, finanziamento e redditività”, compresi i deflussi di denaro, che “riteniamo che la banca stia probabilmente affrontando”. Le quattro maggiori banche statunitensi, tra cui JPMorgan Chase, Bank of America, Citigroup e Wells Fargo, hanno concordato di contribuire collettivamente con un totale di 20 miliardi di dollari per alleviare i problemi bancari. Tuttavia, questo passaggio ha allentato la pressione sul mercato dei Treasury, poiché alcuni cali della domanda di attività del debito pubblico hanno spinto una parte della comunità degli investitori a passare a titoli tecnologici popolari, il che è stato sufficiente per fornire un moderato rimbalzo a Wall Street, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

Un nuovo rapporto di Bloomberg afferma che le autorità federali stanno valutando modi per estendere temporaneamente le normali misure assicurative a tutti i depositi nel sistema bancario. Questa mossa ha contribuito a migliorare il sentiment del mercato. Il Wall Street Journal ha citato le sue fonti affermando che il CEO di JPMorgan, Jamie Dimon, starebbe conducendo colloqui con altre grandi banche su ulteriori sforzi per stabilizzare gli istituti di credito in difficoltà.

Un’altra opzione rifugio è l’oro, che per la prima volta dall’inizio della primavera del 2022 ha superato i 2.000 dollari per oncia, o la valuta europea a 1,0750 contro il biglietto verde grazie a statistiche macro relativamente favorevoli.

In particolare, il disavanzo commerciale dell’area dell’euro a gennaio è rimasto pressoché invariato rispetto all’anno precedente, nonostante il forte aumento delle importazioni di energia. Ciò significa una ripresa delle esportazioni di merci. Eurostat ha rilevato che il saldo degli scambi di merci con il resto del mondo ha raggiunto i 30,6 miliardi di euro in rosso questo gennaio contro i 30,2 miliardi di euro dello stesso mese del 2022. In media, le importazioni di energia sono costate il 18,7% in più, ma la spesa per materie prime e materiali è diminuita. Il disavanzo commerciale della zona euro era di 333,5 miliardi di euro nel 2022, dopo un avanzo di 105,3 miliardi di euro nel 2021, eppure è diminuito per cinque mesi consecutivi, a 11,3 miliardi di euro dai 13,4 miliardi di euro di dicembre, dopo aver raggiunto il picco di 46,1 miliardi di euro la scorsa estate.

Le esportazioni tedesche in Cina a febbraio sono diminuite del 12,4% a 7,9 miliardi di euro rispetto allo stesso periodo del 2022. Un calo simile di solo il 7,1% è stato registrato a gennaio. L’indice del sentiment economico tedesco ZEW è sceso da 28,1 a febbraio a 13 punti alla fine di marzo. Tali “dettagli” di avvertimento sollevano dubbi sulla sostenibilità di legami economici reciprocamente vantaggiosi con una delle due maggiori economie del mondo e mettono in discussione anche l’irrevocabilità dei picchi di ripresa sui mercati azionari e valutari.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:

Le analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo, non sono intese come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di alcuno strumento finanziario e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio d’investimento da parte di TeleTrade. Il contenuto fornito è generico indipendentemente dagli obiettivi di investimento individuali o dalla situazione finanziaria. Il materiale pubblicato non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca sugli investimenti e non è soggetto ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca sugli investimenti. L’affidamento indiscriminato a materiali illustrativi o informativi può portare a perdite. La performance passata o simulata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri e gli indicatori di previsione non sono una guida affidabile per la performance futura.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano