21.3 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

“Buoni spesa da Conad e Coop”: attenzione alla truffa

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nel mezzo di un’emergenza che oltre che sanitaria è diventata anche economica c’è chi ne approfitta per far circolare bufale sui buoni per la spesa spendibili in alcune catene di supermercati e facilmente ottenibili compilando un questionario online.

Attenzione perchè tra le misure economiche adottate dal governo sono previsti anche buoni spesa che i Comuni stessi potranno distribuire alle famiglie in difficoltà per l’acquisto di generi alimentari. Ma appunto in questo caso di tratta di ticket distribuiti direttamente dalle amministrazioni locali secondo criteri precisi. La notizia che invece sta circolando nelle chat di Whatsapp e via mail in queste ore è di buoni spesa messi a disposizione direttamente dai supermercati e di notevoli importo.

In particolare si parla di buoni spesa dal valore di 250 e 500 euro validi per i negozi della catena Conad e Coop. Un messaggio via mail o via Whatsapp avvisa della disponibilità dei buoni e invita a compilare un questionario al link indicato precisando che dopo aver risposto alle domande si potrà avere il buono spesa. Peccato che a chi ci è cascato sono stati richiesti dati e informazioni personali, ma non è arrivato nessun buono.

Le stesse catene di supermercati smentiscono categoricamente di aver messo in distribuzione buoni spesa attivabili tramite questionario e invitano a stare attenti alle truffe.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano