28.2 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Tassa di soggiorno, Grippo chiede conto ad Appendino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La consigliera comunale di Torino, Maria Grazia Grippo del Partito Democratico, ha fatto richiesta di comunicazioni in aula per quanto concerne il rinvio del pagamento della tassa di soggiorno nel capoluogo piemontese.

Grippo chiede che la sindaca Chiara Appendino riferisca direttamente in Sala Rossa, dopo la firma dell’ordinanza che rinvia di un mese il pagamento della tassa per le strutture ricettive.

“A tempo quasi scaduto la sindaca firma un’ordinanza per rimandare di un mese il versamento del primo trimestre della tassa di soggiorno – spiega Maria Grazia Grippo – Trenta giorni di proroga non cambieranno la vita degli imprenditori a meno che non si voglia usare questo tempo per consentire al Consiglio comunale di mettere mano al regolamento applicativo e sospendere il pagamento almeno per qualche mese nelle strutture ricettive della città, come già avvenuto in altri comuni italiani”.

“Sebbene, con gli alberghi vuoti, in questo momento la misura rivestirebbe un mero valore simbolico per gli operatori, essa potrà risultare utile alla ripresa delle attività”, conclude Grippo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano