10.1 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Suore con il fischietto? Appendino, neanche i comunisti erano arrivati a tanto

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Neppure i comunisti erano arrivati a tanto, a far scendere in piazza le suore “armate” di fischietto e cori di protesta. C’è riuscita mercoledì scorso, con una manifestazione davanti al Municipio, mentre era in discussione il bilancio, la sindaca di Torino Chiara Appendino. Un capolavoro di autentica sollecitazione democratica trasversale quella della prima cittadina di Torino, perché fare smuovere chi fino a ieri l’altro puntava sempre e esclusivamente su una soluzione della Provvidenza è davvero un miracolo. Se vogliamo, visto da parte laica, un miracolo decisamente al rovescio. Segno anche dei tempi che cambiano. In passato, mai e poi mai le giunte di sinistra a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta avrebbero dato uno schiaffo alla Curia Metropolitana, come quello secco e bruciante dell’Appendino all’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, con i tagli in bilancio alle scuole materne cattoliche, oltre che alla scuola ebraica. Riduzione di fondi che equivale all’aumento delle rette per le famiglie.

Meno che mai l’avrebbe fatto l’allora sindaco Diego Novelli, affascinato dalla figura dell’arcivescovo di Torino, monsignor Michele Pellegrino, il presule della “Camminare insieme”, il testimone del Concilio Vaticano II, l’uomo di fede, professore e intellettuale, che si circondava di preti operai, preti di barriera, sacerdoti in clergy man che toccavano con mano quotidiana la fatica e le difficoltà delle famiglie. Fino a ieri indirizzare i propri figli alle scuole materne cattoliche, scelta garantita anche dalla Costituzione, era un’opportunità che trascendeva dal censo, che rispondeva a bisogni che non derivavano soltanto dal conto corrente. Da oggi, con rette che schizzeranno verso l’alto, è un lusso, appannaggio di pochi. In fondo, la sindaca grillina ha mostrato coerenza: è più facile tradire chi ti vota, meno, molto meno, la classe sociale cui si appartiene.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano