16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Perché i template di blog offrono un ottimo punto di partenza?

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

State progettando un blog personale o aziendale? Possiamo dirvi che non siete i soli. Creare un blog è ormai diventato molto più semplice, grazie ai molteplici template blog disponibili che permettono di ridurre il tempo dedicato allo sviluppo del vostro sito web. Ma quale usare e come? Lo vedremo insieme di seguito.

L’importanza di avere un blog

Anche chi non ha mai toccato un computer conosce, anche solo di nome, la star delle influencer, ovvero Chiara Ferragni. La “Chiara Nazionale”, la cui storia è diventata un caso di studio in tutto il mondo, ha iniziato a guadagnare con un blog, “The Blonde Salad.” E anche se non ambite a diventare influencer strapagati come la signora Ferragni, vi sarete resi conto di quanto un blog sia importante per stabilire la vostra autorevolezza in un mondo che diventa sempre più digitale.

E se – appunto – non avete mai messo mano a un computer per creare un sito da zero, non preoccupatevi. Creare un sito da zero, cosa che a pensarci faceva venire i sudori freddi fino a dieci anni fa, oggi si rivela un’operazione molto meno impegnativa del previsto, grazie alla presenza di “builder” user-friendly, ovvero sistemi integrati che permettono di creare un sito in modo facile anche per chi non ha esperienze di programmazione, e buttarsi nel mondo digitale.

Una delle caratteristiche che hanno determinato il successo di questi sistemi è che spesso offrono una varietà di template già pronti che potete utilizzare per creare il vostro sito personale.

Che cosa sono i template?

I template sono dei modelli di sito generici, che potete scegliere con pochi tocchi del mouse, e poi modificare inserendo le vostre informazioni personali. Ogni builder che si rispetti ne ha diversi, proprio per aiutare chi non ha esperienza nella creazione siti. Basta caricare un template, e vi troverete un sito già fatto, che dovrete solo modificare a vostro piacimento.

Ma di fronte a una scelta simile, ci imbattiamo in un nuovo dilemma: quale template dobbiamo utilizzare per il nostro sito o blog? Niente paura, siamo qui per questo: qui di seguito vi spiegheremo i sei tipi di template più comuni e per cosa funzionano meglio. Ricordatevi che i moderni template sono ottimizzati: quindi si adattano da soli al device usato dai vostri lettori, dal PC allo smartphone.

1 – Template a colonna singola

In questo caso, si tratta di un modello molto semplice: c’è solo una grande colonna di testo centrale, quasi come un diario online. I post sono pubblicati in ordine cronologico, con il più recente in testa. È un template tipico dei siti della prima ora: molto semplice e diretto, oggi dallo stile un po’ retrò. È consigliato per i blog personali.

2 – Template a doppia colonna

In questo caso le colonne di testo sono due: nell’area principale c’è il testo dell’articolo, mentre la banda laterale viene utilizzata per inserire elementi aggiuntivi utili (link, barra di ricerca, o anche pubblicità). È un template flessibile e quindi molto utilizzato, proprio perché permette di avere a disposizione una serie di accorgimenti che rendono più facile la navigazione.

3 – Template a tripla colonna

Nei template a tripla colonna il testo principale sta al centro, mentre le colonne a destra e sinistra ospitano altri elementi aggiuntivi che arricchiscono l’esperienza dell’utente. Se il vostro blog è molto ricco di contenuti, potrebbe essere il modello più adatto per voi.

3 – Template a rivista

Esattamente come in una rivista cartacea, questo template  dà più importanza alle immagini. Infatti, presenta una serie di riquadri di diversa dimensione, che potete combinare per dare un aspetto dinamico dell’interfaccia e “catturare” l’attenzione dei vostri utenti. Cliccando su uno di questi riquadri si è indirizzati al contenuto, che generalmente è a una, due o tre colonne. Questo tipo di template è adatto a chi pubblica principalmente contenuti visivi e ha necessità di mostrarli chiaramente già sull’homepage del sito.

4 – Template per un sito web aziendale

Nel caso in cui l’obiettivo sia quello di creare un sito web per la propria azienda, è preferibile utilizzare un template con pagine statiche (e non articoli). Combinando al loro interno box con diversi tipo di contenuto, il risultato finale restituirà una presentazione chiara completa dei servizi della società o dell’organizzazione.

5 – Template per un e-commerce

Questo template più di altri mette in evidenza gli oggetti in vendita sul vostro e-commerce. Quindi troverete pagine ben organizzate che dispongono i vostri prodotti in modo logico e ordinato, con box per le immagini fotografiche e i commenti per la descrizione del prodotto. Sono template predisposti per essere collegati a sistemi di pagamento elettronici quali PayPal oppure Stripe, e dispongono di un carrello elettronico dove inserire i prodotti.  

6 – Template per una landing page

Quando volete trasformare il vostro blog in una pagina che ha l’obiettivo di raccogliere dati come e-mail o numero di telefono dell’utente, dovrete creare una landing page. Questi template sono ottimizzati per proporre ai vostri lettori una CTA (Call To Action), accompagnata da un modulo oppure da un tasto di acquisto. Se volete che il vostro sito sia pensato per spingere a fare un’azione specifica, questi sono i template più adatti.

In sintesi

Internet ha cambiato le nostre vite e i blog sono stati uno dei motori di questa rivoluzione digitale. Sono diventati così importanti nel panorama mondiale della Rete, che ben un terzo di tutti i siti mondiali sono realizzati grazie a builder specifici per siti web. Quindi, prendiamone atto – e se non abbiamo ancora un blog, creiamone subito uno!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano