9.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Omicidio Porta Palazzo, il sospettato grave dopo il tentativo di suicidio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un litigio per futili motivi sarebbe all’origine dell’accoltellamento costato al vita ieri nel tardo pomeriggio a un uomo di 65 anni originario di Casablanca in Marocco. L’episodio a Porta Palazzo quando la vittima e il suo aggressore avrebbero iniziato a discutere davanti agli ex bagni pubblici fino ai due fendenti che lo hanno colpito. 

La vittima era residente in una casa popolare di Barriera di Milano ma da qualche tempo aveva trovato una sistemazione nei dormitori e anche ieri aveva con sé dei sacchi neri contenenti i suo oggetti personali. Le indagini sono coordinate dal pm Francesca Traverso. Mentre la Squadra Mobile sta cercando di ricostruire la vicenda c’è un fermato per l’accaduto. Un uomo di origine nordafricane che però si trova ricoverato in prognosi riservata alle Molinette dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico dopo aver tentato il suicidio con un coltello in piazza Statuto.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano