27.5 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

22 anni di storia: La Drogheria lancia ‘The legend of zero’, la nuova drink list 2024

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il 12 Giugno 2024 La Drogheria ha compiuto 22 anni di storia. Questa location, avvolta dall’edera che tanto affascina, che accoglie e che include, è un luogo di gioco, di sperimentazione e di festa. Per l’occasione La Drogheria lancia ora la sua nuova Drink list 2024 “The Legend of Zero”

Ogni anno il locale infatti propone Drink List dai temi sempre differenti, volte a mescolare le regole del bere convenzionale. Negli anni passati si è parlato di illusioni ottiche, di alchemia, di supereroi e animali fantastici, ma anche di film e di costellazioni. La Drink List di quest’anno ci riporterà invece negli anni 2000: un album di figurine, tutte collezionabili, i cui protagonisti sono i Video Games. Si possono ritrovare quindi i personaggi più caratteristici ed iconici del mondo del gaming, movimento rappresentativo di quel vibrante periodo storico. Tutte da collezionare!

La Drink List è composta da 20 drinks, di cui 17 alcolici e 3 analcoliciTwist on classics e ricette innovative, per dare la possibilità di bere qualcosa di diverso, ma di semplice ed immediata comprensione. Pochi ingredienti, tanta ricerca sulle tecniche di preparazione, sapori gentili e predilezione per ricette Low Alcool: questa è la filosofia dietro i drink di questa nuova carta. Si ritrova spesso l’utilizzo di fermentati home made, come nel caso dell’Herry Meson, dove lavoriamo i frutti rossi fermentati miscelandoli a Sherry e profumi di Palo Santo. Poi il Dante, ispirato a Gran Turismo: Gin Arte e Sake Uroko Yamahai infuso al miso di pomodoro. Non mancano le chiarificazioni di frutta, come nel drink Kratos: Martin Miller’s Gin, kiwi e mela chiarificati e Mastiha Skinos. I richiami agli anni 2000 sono espliciti sia nei personaggi da cui prendono spunto i drink, sia nei gusti. È il caso di Kong (Donkey Kong), i cui sapori rimandano alle caramelle gommose alla banana che tanto adoravamo da piccoli: Vermouth del Professore Bianco, Sake Amabuki Nigori Cloud, vaniglia e banana. Non mancano le rivisitazioni dei drink iconici dell’italianità e del rito dell’aperitivo come lo Spritz: provate il drink ispirato al gioco Broken Sword, una bevanda totalmente a base mele, ovvero ABC Apéritif a base de Calvados Christian Drouin e il sidro di mele della stessa Maison. Senza dimenticare i tre analcolici, drink a cui La Drogheria ha sempre riservato una particolare attenzione: non perdetevi i cocktail dedicati a Parappa The Rapper, a MediEvil, a Kirby.

22 ANNI DI STORIA STORIA: LA DROGHERIA

Dal 2002 La Drogheria è Cocktail Bar, arte ed intrattenimento. Questi tre ingredienti sono miscelati per dar vita a un locale che vuole farvi sentire a casa, un luogo che ha come come obiettivi la qualità, la condivisione e l’inclusione, riferimento per i torinesi e per i visitatori di tutte le nazionalità.

Sei bartender professionisti trovano qui lo spazio per esprimere le proprie capacità, intrecciate per dar vita a drink lists dai temi sempre nuovi. Ricerca e soluzioni semplici, il Cocktail Bar vuole essere sempre all’avanguardia, ma allo stesso tempo alla mano, riuscire ad offrire un approccio alla miscelazione aperto, comprensibile, ricercato ma chiaro, senza fronzoli. Il tutto privilegiando la materia prima di qualità ed i prodotti home made, ironicamente detti DrogMade.

Chi si ferma è perduto: nel tempo La Drogheria ha saputo mettersi in discussione, senza mai rinnegare la propria personalità. La Bar Manager è Martina Franchini, con Sergio Pisu Capo Barman e coordinatore riguardo tutto ciò che concerne la miscelazione, infine Alessandro Audrito, il nuovo Chef. La cucina è rinnovata e propone piatti internazionali, rivisitati con i prodotti del nostro territorio. Aperta tutte le sere con l’offerta delle Tapas dalle 17:00 alle 22:00, ora anche a pranzo il Sabato e la Domenica dalle 11:00 alle 15:00!

Dal 2019 il locale ha anche un’attenzione in più verso l’ambiente, abbandonando completamente le plastiche usa e getta e aggiudicandosi così la certificazione di locale Plastic Free.

Nel 2019 nasce soprattutto l’ultimo progetto firmato Drogheria: il suo Bazar, ovvero uno spazio di rivendita di vini, liquori e distillati. Ma non solo, il Bazar è anche una Private Room e sala degustazioni. È infatti possibile riservare la location privatamente, scegliendo l’esperienza più adatta alle proprie esigenze e avendo a completa disposizione il proprio Bartender di fiducia. Ci si può anche iscrivere alle degustazioni proposte mensilmente dal nostro team: ogni mese viene approfondito un fermentato o un distillato differente. Come ospiti Chef, Produttori, Ambassador e figure di spicco del mondo Food&Beverage, pronte a trasmettere la propria passione ai clienti più curiosi. Oltre a uno spazio di vendita, il Bazar è insomma un piccolo e sacro luogo di sperimentazione, approfondimento e studio.

La Drogheria, attraverso la sua Academy, offre anche servizi di formazione, sia amatoriali che professionali. Ma non solo, sono disponibili anche servizi Catering, per eventi pubblici o privati, oltre ai servizi di Consulenza per i Cocktail Bar che vogliono migliorare e riorganizzare la propria proposta e la propria immagine.

La Drogheria Cocktail Bar ed il suo Bazar sono segnalati su Raisin 2024, grazie alla vasta selezione di vini che affianca la selezione degli Spirits. Citata anche su Routard 2023, nella sessione “Cocktail Bar d’Italia” della Guida Michelin 2021, su Menù à Porter 2024, Mito Magazine 2024, Petit Futé 2024. Nel 2022 si classifica al 423esimo posto nella guida mondiale dei migliori Cocktail Bar, secondo 500 Best Bars.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano