7.4 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

La Sala Rossa vota No alla riforma costituzionale

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Consiglio comunale di Torino ha approvato, con 23 voti a favore, un ordine del giorno del Movimento 5 Stelle contrario alla riforma costituzionale oggetto del prossimo referendum.

Hanno votato contro, quindi per la riforma targata Renzi, i consiglieri di Pd, Lista Civica e Lista Morano, mentre si è astenuta Lista Rosso.  Voto favorevole da parte di Fabrizio Ricca, Lega Nord. Il documento, che porta come prima firma quella della consigliera pentastellata Valentina Sganga, critica «il rafforzamento dell’esecutivo a scapito dell’assemblea legislativa, la clausola di supremazia statale che limita l’autonomia legislativa delle Regioni, l’innalzamento del quorum di firme per le leggi d’iniziativa popolare, il premio di maggioranza, l’abolizione del senato elettivo».

Passa anche un emendamento di Fabrizio Ricca, della Lega Nord, che chiede alla giunta Appendino di promuovere l’informazione referendaria sul territorio. Votato anche l’Ordine del Giorno di Eleonora Artesio, lista “Torino in Comune”, che esprime preoccupazione«per il prevedibile squilibrio determinato tra l’autonomia delle assemblee legislative ed il potere ipotizzato in favore del governo».

L’ex sindaco Piero Fassino ha sottolineato invece come la riforma «lasci invariata la parte della Costituzione relativa ai principi fondamentali» e introduca «strumenti democratici come il referendum propositivo o la titolarità della Corte costituzionale di pronunciarsi previamente su ogni legge elettorale che venga proposta. I poteri dell’esecutivo e del Capo dello stato – ha concluso Fassino – restano invariati».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano