16.3 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Indiependence nuove uscite musicali contro la noia da lockdown

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

La musica di Indiependence si arricchisce di nuove produzioni. Nonostante il difficile momento legato al Covid usciranno nei prossimi giorni le produzioni di due band. 

La cura per la noia”, album dei RedWine in uscita il 31 marzo e il singolo “Roma (La Grande Bellezza)” in uscita il 21 aprile 2021 a firma di Cado nello Specchio.

Siamo di nuovo in lockdown ma abbiamo voluto pubblicare un nuovo album e un nuovo singolo tenendo fede, nonostante le difficoltà legate all’emergenza, alla nostra missione: conquistare uno spazio per la musica indipendente. Un atto che in un momento storico così difficile ha da un lato arricchito la nostra proposta culturale con la scelta di artisti indipendenti che entrano a far parte della nostra famiglia, e dall’altro ha dato un aiuto concreto ad alcuni lavoratori dello spettacolo, grazie al coinvolgimento di tante figure professionali che hanno contribuito alle produzioni in uscita e che stanno lavorando a quelle che usciranno durante l’anno” afferma il Presidente di Indiependence Gigi Cosi.

La band dei RedWine è nata in un garage della provincia torinese in un pomeriggio assolato del 2010. Fatta eccezione per la località poco mainstream (il Canavese), l’origine della band segue i più comuni stereotipi della musica rock: batteria, basso, chitarre elettriche, tastiere e sudore, per poi arruolare una violinista e comprare una fisarmonica al fine di virare su un approccio musicale più folk. Dopo 2 album (Alla Fine Del Mondo nel 2012 e Controvento nel 2015), la band ha suonato per importanti rassegne musicali piemontesi: A Night Like This Festival, Miscela Rock Festival, Tavarock, Reset, salendo su palchi di club come l’Hiroshima mon Amour (Torino) l’Audiodrome (Moncalieri), il Teatro Concordia (Venaria), e aprendo concerti di artisti come Stiliti, Statuto e Modena City Ramblers. Negli ultimi mesi del 2020 sono entrati in Indiependence per la pubblicazione del loro terzo disco, “La Cura Per La Noia”.
Il loro album in release digitale il 31 marzo prevede anche una curiosa distribuzione fisica sul sito www.lacuraperlanoia.it, dove si può contribuire alla raccolta fondi per la realizzazione dell’album ricevendo come ricompensa la vera e propria “cura per la noia” sotto forma di scatola medicinale, con apposito bugiardino e ovviamente la pillola musicale contenente i dieci brani del disco. Come afferma la band, di cui alcuni componenti lavorano nella sanità fronteggiando ogni giorno l’emergenza: “In un momento storico in cui i confini fisici si fanno più evidenti, pensiamo la musica possa essere il farmaco migliore: una terapia per l’anima che permette di “viaggiare” senza doversi spostare da casa.”

L’atteso nuovo singolo dei Cado nello Specchio, band molto nota nella scena torinese dal titolo “Roma (La Grande Bellezza)” è il primo estratto da un concept album su Roma, al quale la band sta lavorando in queste settimane, e la cui pubblicazione è prevista per il 2021. Come si può capire facilmente dal titolo il pezzo è un tributo che Andrea Failli, frontman e leader della band, ha scritto per la sua città natale, celebrandone la bellezza senza però dimenticarne tutti i problemi, gli stessi che lo hanno portato a innamorarsi di un’altra città, che capitale lo è stata, come Torino, dove vive da dieci anni. Probabilmente è perché è strano essere un romano innamorato di Torino che ha scritto “Roma (La Grande Bellezza)” per la sua città d’origine, quella Roma per la quale il suo amore si è esaltato – come spesso accade – nella mancanza, dopo la fuga di anni vissuti all’estero fino a preferirle il capoluogo piemontese. L’omaggio risuona nelle strofe cantate in romanaccio che si reggono su un suono pop fresco e consapevole, dipingendo il profumo di un’alba romana che chiude una nottata trascorsa a inseguire una personale dolce vita.
Il video della canzone, autoprodotto, è una composizione di piani sequenza girati proprio all’alba all’interno del Parco degli Acquedotti, uno dei luoghi della città a cui l’autore è più legato, e uscirà assieme al singolo.

Indiependence, che è un’associazione di promozione sociale affiliata ad ARCI, quest’anno è stata partner culturale di Seeyousound per la settima edizione del festival internazionale di cinema a tematica musicale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano