11.4 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Il Valentino sta agonizzando, deve tornare a vivere

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La violenza sessuale ai danni della ragazza diciottenne avvenuta al Parco del Valentino la scorsa notte è solo l’ultimo episodio di una lunga serie di eventi che si sono susseguiti incessanti negli ultimi anni.

Chiusura dei locali e mancata presenza hanno via via consegnato questa area di Torino ad un degrado non più tollerabile.

Attenzione però: non si può pensare di risolvere tutto solo facendola diventare una questione di ordine pubblico come stanno cercando di fare Chiara Appendino e i suoi soci.

Senza un disegno, un progetto e senza un deciso intervento comunale, cosa di cui l’amministrazione tende a non occuparsi, quel luogo e non solo quello saranno sempre peggio.

La sicurezza dei cittadini non è solo questione di polizia. Non è mai stata una questione di sola polizia.

È questione di riqualificazione, presenza, uso delle aree e degli immobili. È questione di presidio delle persone.
Se abbandoni un luogo o lavori perché sia abbandonato inevitabilmente sarà occupato.

Il Valentino sta agonizzando, deve tornare a vivere. E ci deve pensare (anche) il Comune.

Scritto da Stefano Lo Russo, capogruppo Pd in consiglio comunale a Torino

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano