11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Giustizia per Mia Khalifa: petizione per la rimozione dei suoi video porno Bang Bros da Pornhub

Più letti

Nuova Società - sponsor

Più di un milione e mezzo di persone hanno firmato una petizione per chiedere la rimozione dei video porno di Mia Khalifa sui siti online. Ma non si tratta di censura. Infatti quello che chiedono i firmatari della petizione è che a Pornhub e “Bang Bros”, dove l’ex attrice porno ha lavorato, per pochi mesi, quando aveva 21 anni cancellino il tutto per giustizia.

Mia Khalifa, ora 27enne, ha spiegato che Bang Bros continua a “promuovere i suoi video di sei anni fa come se fossero nuovi”, mentre lei ha lasciato da tempo il mondo hard.

La petizione è su Change.org, “Giustizia per Mia Khalifa”, lanciata dall’ex attrice porno Kia Flowers, e le firme sono circa un milione e mezzo,

“L’ormai 27enne Mia Khalifa è apparsa nel settore pornografico per un breve periodo, solo tre mesi nel 2014 all’età di 21 anni ed è stata pagata 12 mila dollari da Pornhub e BangBros. Il famigerato video hijab inoltre, le ha procurato problemi di minacce di morte dall’ISIS prendendola di mira dal 2014 ad oggi.”

“Questi undici video mi perseguiteranno fino alla morte e non voglio che un’altra ragazza vada incontro a quello che ho passato io, perché nessuno dovrebbe”.

Spiega Mia Khalifa, nata in Libano, naturalizzata statunitense, che nel 2014 divenne attrice porno, raggiungendo la vetta di Pornhub, in brevissimo tempo. Inoltre Mia e il suo team hanno “fornito innumerevoli offerte finanziarie agli attuali proprietari del suo nome di dominio e video pornografici senza alcun risultato”.

Mia ha detto di “essere onestamente felice che la petizione sia esplosa e che addirittura Mia ne è al corrente, sperando si possa diffondere ancora meglio!” e ha ringraziato tutti quelli che hanno firmato, scrivendo su Twitter che tutti saranno invitati alla sua festa di compleanno.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano