23.2 C
Torino
sabato, 15 Agosto 2020

Una via Roma al cioccolato, asparagi e sale da pranzo dei Savoia. I nuovi appuntamenti del Bocuse d’Or

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Moreno D'Angelo
Moreno D'Angelo
Laurea in Economia Internazionale e lunga esperienza avviata nel giornalismo economico. Giornalista dal 1991. Ha collaborato con L’Unità, Mondo Economico, Il Biellese, La Nuova Metropoli, La Nuova di Settimo e diversi periodici. Nel 2014 ha diretto La Nuova Notizia di Chivasso. Dal 2007 nella redazione di Nuova Società e dal 2017 collaboratore del mensile Start Hub Torino.

Non si fermano ma si moltiplicano gli appuntamenti culturali, o meglio gli eventi di avvicinamento rivolti al grande pubblico per il Bocuse d’Or Europe OFF 2018. Il prestigioso premio di alta cucina ospitato per la prima volta in Italia che vedrà il suo momento clou a Torino tra l’8 ed il 16 giugno.
Le iniziative quanto mai originali, già avviate a fine marzo, continuano tra mostre, talk, incontri, laboratori spettacoli.
Protagonisti questa settimana gli asparagi di Santena, il meglio del cioccolato, la cucina rinascimentale e anche i vigneti di Luigi Einaudi. Il cuore di Torino e di altre location piemontesi si conferma un ambiente e una cornice ideale per ospitare le tante raffinate manifestazioni del Bocuse d’Or. Iniziative in cui l’omaggio alla tradizione enogastronomica italiana e internazionale si sposa pienamente con il clima che si respira tra i tesori architettonici e culturali del cuore storico di Torino e di tanti centri piemontesi. Un binomio che ha contribuito a rivalutare diversi aspetti della cultura tipica enogastronomica torinese partendo ad esempio dalle cucine dei Savoia.
Non a caso “la cucina è cultura” è lo slogan del Bocuse d’Or. Un modo di vedere il meglio dell’enogastronomia come espressione nobile della contemporaneità legata all’identità e alla tradizione di un territorio. Il tutto sviluppando un fitto dialogo con altre arti e discipline. E che non sia solo un vuoto proposito lo dimostra l’incredibile ricchezza di un calendario che sale sui tram storici entra nei castelli e nelle antiche cucine e fa discutere animando dibattiti e profumando il cuore di Torino di cioccolato.
Il nuovo calendario di iniziative prevede per il 6 aprile il secondo appuntamento de “I Savoia a tavola”. Per tutto il mese di aprile fino al 16 giugno sono in programma le visite (ingresso 6 euro) alle Cucine di Palazzo Reale. Ambienti che sono stati appena restituiti al pubblico dopo un accurato lavoro di restauro che ha permesso di recuperare ambienti, arredi e utensili, tra i quali circa duemila pezzi in rame, dalle grandi pesciere agli stampi per dolci e biscotti. Da segnalare ai visitatori gli appartamenti al secondo piano con gli appartamenti dei Duchi di Savoia, Duchi d’Aosta e degli ultimi regnanti. Da non perdere, la Sala da Pranzo, reale di gusto neoclassico con un prezioso servizio da tavola orientale.
Sempre dal 6 aprile prenderà il via “Dolci Portici” che metterà in mostra tutte le eccellenze del territorio torinese legate al cioccolato. Accanto ai mastri cioccolatieri gli spazi espositivi ospiteranno pasticceri, gelatieri e produttori di liquori al cioccolato. Una tre giorni dove il centro cittadino sarà avvolto dall’aroma del cioccolato espresso in tutte le sue forme. Finanziato da Camera di Commercio di Torino, Dolci Portici è un progetto coordinato e realizzato da Fondazione Contrada Torino Onlus con il patrocinio e supporto di Città di Torino e con la collaborazione di Confartigianato e le altre Associazioni di Categoria.
In Galleria Sabauda, martedì 10 aprile si potranno invece esplorare i mercati raffigurati nelle grandi tele dei pittori veneti della famiglia Bassano con gli appuntamenti di “Far la spesa al mercato nel Rinascimento” (Ingresso € 4). Una sorta di viaggio attraverso la cucina rinascimentale, fra trattati, ricettari e poemi “maccheronici”, alla fine del quale il pubblico è invitato a comporre un menù ispirato alle antiche ricette per scoprire quali erano i piatti più comuni e quelli più ricercati sulle tavole del Cinquecento e com’è cambiata la lista della spesa da allora ai giorni nostri.
Nel segno dell’esplorazione dei ricettari è anche “Correggere il cibo per un mangiare sano” , iniziativa a ingresso libero, promossa da Fondazione Luigi Einaudi, dove saranno indagati i regimi alimentari dal XIV al XVI secolo, attraverso gli antidoti e gli artifici gastronomici dei ricettari premoderni.
Sempre il 10 aprile al Circolo dei lettori, a partire dalle ore 18, è in programma l’aperitivo con gli asparagi di Santena e delle Terre del Pianalto. Il germoglio a tempo zero, che i partecipanti possono assaggiare in una degustazione di piatti in occasione di “Delizie di Stagione”. Il segreto della bontà di questo tenero prodotto di eccellenza, coltivato nella zona est della Città Metropolitana, sta nella sua freschezza, assicurata dal tempo zero che passa fra raccolta in campo e consumo. Nell’occasione vi sarà un incontro con Gino Anchisi, Antonella Parigi, Gianni Oliva, moderato da Marco Trabucco, con 
letture di Dario Benedetto. (Ingresso libero).
La Fondazione Luigi Einaudi mercoledì 11 aprile inaugura, in Via Principe Amedeo 34, l’esposizione “Vini, viti e vigneti nei libri e nelle carte di Luigi Einaudi” che illustra “l’amor di libro” di Luigi Einaudi per la viticoltura ed espone lettere nelle quali si evince l’amorosa cura per lo sviluppo dei vigneti e la sua profonda passione per la terra: nel 1909 comprò il primo podere e nel 1915 creò una cantina per produrre e imbottigliare il vino. All’inaugurazione previsto l’intervento di Mauro Ambrosoli e Alberto Giordano. (Ingresso libero)
Ecco il dettaglio del programma delle iniziative
DAL 6 aprile al 16 giugno 2018. Palazzo Reale Torino, Piazzetta Reale 1
“I Savoia a tavola”#2 – Visite al Secondo Piano di Palazzo Reale
Organizzato da Musei Reali di Torino.
Ingresso 6 euro. Orario: venerdì ore 10 e ore 15, sabato e domenica ore 10
A cura di Associazione Amici di Palazzo Reale. Presiste visite guidate gratuite per gruppi (max 25 persone ciascuno) con
prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail: info@bocusedoreuropeoff2018.it
Dal 6 All’8 aprile 2018 – Via Roma, Torino.
“Dolci portici”. Tre giorni dedicati alle eccellenze dolciarie
Organizzato da Camera di Commercio di Torino, Fondazione Contrada Torino Onlus, Città di Torino, Confartigianato, Associazioni di Categoria
Ingresso libero. L’evento si svolge lungo l’asse centrale pedonale di Via Roma nel tratto compreso tra Piazza Castello e Piazza San Carlo.
10 aprile, ore 17. Musei Reali – Galleria Sabauda Piazzetta Reale, 1
“Far la spesa al mercato nel Rinascimento”
Ingresso € 4
Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail: info@bocusedoreuropeoff2018.it
Laboratorio: € 3 a persona oltre al costo del biglietto. Organizzato da Musei Reali Torino.
10 aprile. Ore16.30. Fondazione Luigi Einaudi, Via Principe Amedeo, 34, Torino
“Correggere il cibo per un mangiare sano”
Antidoti e artifici gastronomici nei ricettari premoderno.
Ingresso libero
Organizzato da Deputazione Subalpina Storia Patria
10 aprile 2018, ore 18. AL Circolo dei lettori, Via Giambattista Bogino, Torino.
“Delizie di stagione”
con Gino Anchisi, Gianni Oliva, Antonella Parigi e Marco Trabucco | Letture di Dario Benedetto.
Ingresso gratuito.
11 aprile 2018, ore 16 30 – Via Principe Amedeo, 34, Torino
“Vini, viti e vigneti nei libri e nelle carte di Luigi Einaudi”
Inaugurazione dell’esposizione organizzata da Fondazione Luigi Einaudi onlus
Ingresso libero.
Per il programma completo delle iniziative consultare www.bocusedoreuropeoff2018.it

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “L’esperienza di Appendino e dei Cinque Stelle sulla pelle dei torinesi”

Il senatore del Partito Democratico Mauro Laus commenta le ultime esternazioni della sindaca di Torino Chiara Appendino, che si è detta d’accordo...

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...