17.3 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Vestire un neonato ad agosto: stile e benessere per i nostri piccoli

Più letti

Nuova Società - sponsor

Agosto è il mese più caldo dell’anno e a soffrirne sono anche i più piccoli. Spesso ci chiediamo come vestire il nostro neonato per farlo stare fresco, pensando erroneamente che si debba rinunciare a quegli adorabili completini spesso troppo costosi. Esistono ormai tante alternative che ci permettono di vestire in modo grazioso i nostri piccoli bimbi. É fondamentale trovare il giusto equilibrio tra l’abbigliamento e quello che è il meteo e la temperatura esterna. Questo soprattutto perché dobbiamo porre molta attenzione sulle scelte del vestiario per far stare bene i nostri neonati che, ovviamente, ancora non possono scegliere da soli!

Come vestire un neonato ad agosto?

Tante sono le alternative che possono essere prese in considerazione quando si parla di vestiti per neonato. La prima cosa a cui si deve pensare è il benessere del piccolo, il quale in estate deve stare abbastanza fresco e allo stesso tempo protetto dai forti raggi del sole. Perché, però, rinunciare a vedere i nostri piccoli agghindati e alla moda? Se si seguono dei piccoli accorgimenti è possibile conciliare tutto! 
Innanzitutto partiamo dallo strato più profondo: ottima scelta sono le tutine e i pagliaccetti, purché siano di cotone. Questo strato iniziale permetterà di vestire il bimbo a strati (o a cipolla) che possono essere tolti all’occorrenza rimanendo sempre un minimo coperti. Questi tipi di vestiti per il cambio, inoltre, sono ottimi per il momento del cambio: pratici e veloci da togliere e rimettere anche fuori casa! Per lo strato superiore ci si può sbizzarrire: pantaloncini, canotte, vestitini e tanto altro. Infine è consigliabile, soprattutto se si esce la notte o in giornate non particolarmente calde, avere sempre dei vestitini in più nella borsa. Dei calzini, una maglietta a maniche lunghe o un giacchetto sono delle ottime opzioni da avere sempre con sé. É bene, inoltre, ricordarsi che comunque i raggi del sole sono dannosi per i neonati, così come il troppo caldo. Tenere sempre i bimbi all’ombra o riparati dal sole è fondamentale. Durante i momenti più freschi, come le passeggiate serali, o quando si è all’interno di stanze climatizzate, è meglio controllare sempre la temperatura di mani e piedi per saper quando è necessario aggiungere o togliere indumenti.

Il tessuto dei vestiti per neonato è importante?

Tessuti sintetici: l’errore da non fare nel vestire un neonato durante la stagione estiva. Sono da preferire tessuti che non fanno sudare i bimbi, che non risultino fastidiosi o troppo caldi. Il grande classico è il cotone. Uno dei tessuti più economici e confortevoli, è traspirante e assorbe facilmente il possibile sudore. Ma la vera caratteristica che vi farà apprezzare molto di più questo tessuto rispetto agli altri è la facilità con cui si lava. Una costante nei vestiti per neonato sono le macchie di cibo, saliva e rigurgitini vari: fondamentale è quindi praticità nei lavaggi. Questo tessuto si pulisce perfettamente in lavatrice senza rovinarsi, e non necessita nemmeno di essere stirato! L’opposto di questo tessuto è il lino: deve essere fatta attenzione al lavaggio e forma continue pieghe. Di certo stirare tanti piccoli vestitini non è una delle attività che s prediligono durante le calde giornate di agosto. Il lino, però non ha solo lati negativi: è tra i tessuti più freschi e confortevoli, traspirante e asciuga facilmente il sudore. Si può quindi optare per un numero inferiore di capi di questo materiale, scegliendo solo qualche vestitino o camicetta. Un tessuto che si può scegliere per le uscite serali è la seta. Non è fresco come i precedenti, presenta una trama un po’ più fitta che trattiene il calore ed è quindi poco traspirante. I vestitini in seta risultano però non molto comodi per i bimbi, quando si scelgono abitini per cerimonie o uscite più eleganti è infatti meglio prediligere tessuti misto-seta.

E a casa?

Pieno agosto: temperature altissime senza la possibilità di usare il climatizzatore. La prima cosa che può venire in mente è quella di lasciare il neonato con addosso solo il pannolino. Niente di più sbagliato. Bisogna ricordare che i neonati hanno esigenze diverse da quelle degli adulti: stare completamente scoperti non può che essere dannoso per loro. Meglio optare per una leggera tutina in cotone, da cambiare spesso in modo che il sudore non ristagni e possa essere causa di irritazioni e dermatiti. Un consiglio per tenere i nostri bimbi più freschi è quello di usare pannolini più sottili o magari in stoffa, saranno da cambiare più spesso ma gioveranno al nostro piccolo.

Ora non resta che scegliere i capi che più ci piacciono e che sono in linea con le temperature della stagione più calda!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano