14 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Un video sui social e WhatsApp dalla Fiom per la sicurezza degli operai

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il segretario provinciale della Fiom di Torino, Edi Lazzi, annuncia la distribuzione, in via telematica, di un video sulla sicurezza dei lavoratori per la fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

“Nell’era del coronavirus, dove tutto sta cambiando velocemente, anche il sindacato deve fare altrettanto. A fronte della decisione del governo di far ripartire le attività produttive dal 4 di maggio, abbiamo deciso di produrre un video da mettere in circolazione tramite la rete informatica, con mail, messaggi WhatsApp, profili social, in cui diamo dettagliate indicazioni ai lavoratori sui protocolli di sicurezza che devono essere implementati all’interno delle aziende e sui comportamenti da tenere, oltre che nelle aziende anche nel tragitto casa lavoro e viceversa”.

“In questo momento non è possibile fare le assemblee sindacali e non sappiamo con esattezza quando potremo nuovamente svolgerle – prosegue Lazzi – e poiche’ per la Fiom, da sempre, la priorità è il rapporto costante con i lavoratori, abbiamo individuato  uno strumento agile, in grado di raggiungere migliaia di nostri iscritti e non solo con l’obiettivo di dare supporto soprattutto a coloro che lavorano all’interno di uffici e officine metalmeccaniche in cui non sono presenti i delegati sindacali perche’ sono quelli i luoghi che ci preoccupano maggiormente, dove non c’è un controllo e potrebbe essere sottovalutata l’emergenza in corso”, conclude il segretario provinciale Fiom.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano