23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Tutta colpa dell’emotività: l’esordio in poesia di Adriana Miele

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sabato 2 luglio esce nelle librerie italiane ‘Tutta colpa dell’emotività’,il primo libro di Adriana Miele, giovane poetessa di Nola (Na) che vive e lavora a Torino.
Poesie senza fronzoli e sentimentalismi, Adriana Miele scandaglia a fondo l’animo umano, le fragilità delle emozioni e le difficoltà delle interazioni, dove le energie si canalizzano, si incrociano, si sovrappongono e divergono, dove somma e sottrazione sono in eterna sublime lotta.
“A te”
Opposto.
Come Capri e Sorrento.
Come la Sardegna e la Corsica.
Come l’Europa e l’America.
Come la Terra e il Cielo.
(…)
Tu sei a me Opposto. Tu sei a me Difronte

Edito dal gruppo Utterson, casa editrice Edizione Dialoghi, il libro raccoglie le poesie che Adriana ha scritto nel corso di cinque anni; è una raccolta che mette a confronto l’interiorità della scrittrice con i tempi tumultuosi ed incerti che caratterizzano la nostra contemporaneità.
“Nonostante viva in un contesto culturale e lavorativo che fa della velocità la sua cifra più caratteristica, mi sono sempre presa del tempo per riflettere su me stessa, sul mio posto nel mondo e sul mio modo di vivere i sentimenti. Questo libro è un punto di partenza che mi sentivo in dovere di pubblicare nella speranza che possa essere di spunto per chi come me vuole tenere duro sul fronte dei sentimenti. Essere emotivi è un diritto che troppo spesso viene considerato un difetto, se non una colpa. Se è così, io mi sento colpevole”.

‘Tutta colpa dell’emotività sarà presentato dall’autrice in anteprima il 2 luglio presso la libreria Ca’libro in Cirié (TO), per poi vederla il 12 luglio a Torino presso il Lab in via Mazzini e il 22 luglio a Napoli, presso Davinò (quartiere Bagnoli).

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano