23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Casacci lascia l’incarico in Circoscrizione: “Esperienza formativa, ma preferisco promuovere la musica”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il musicista dei Subsonica Max Casacci lascia l’incarico di consigliere di Circoscrizione alla 7, dove era stato eletto nelle liste della Lista Civica di Francesco Tresso “Torino Domani”. “Un’esperienza estremamente formativa, dal punto di vista umano e dal punto d’osservazione delle differenze tra la politica letta sui quotidiani o discussa a tavola e quella che fa succedere cose, il passaggio di lato è stato necessario”.

Casacci preferisce dedicarsi ai suoi impegni musicali, risultati incompatibili rispetto a quelli politici. “Purtroppo i protocolli Rai, hanno subito un irrigidimento per coloro che ricoprono incarichi politici in qualsiasi sede, e già durante i mesi scorsi non mi è stato permesso di partecipare ad interviste per promuovere il Festival “Fotofonia” (Reggio Emilia) di cui ero direttore. In previsione di nuove attività in ambito subsonico il gruppo risulerebbe fortemente penalizzato, soprattutto nel prossimo 2023 anno di elezioni” spiega.

“L’esperienza fatta non si perde, ma serve per perseguire con più efficacia gli obiettivi che hanno motivato la mia candidatura. La scorsa settimana in quinta Commissione a Palazzo Civico ero tra i promotori di una mozione che punta a mettere musica e culture giovanili al centro delle trasformazioni della Città.Continuo a seguire le iniziative avviate per trovare soluzioni alle esigenze di spazi per i più giovani e le esigenze dei residenti interessati dal disagio delle zone di movida”, prosegue. Uscire dal ruolo in circoscrizione (che prevede un impegno 4 giorni su 7), permette più tempo e libertà d’azione nel confronto con associazioni, assessori e realtà da interconnettere in una città rigidamente compartimentata, che troppo spesso non mette in relazione le proprie risorse” conclude Casacci

Al suo posto in Circoscrizione subentrerà Giorgio Giardina.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano