13.7 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Tarocchi oggi: fascino, superstizione e utilità?

Più letti

Nuova Società - sponsor

I tarocchi, oggigiorno, hanno lo stesso fascino di un tempo? Cosa esercitano nelle persone e perché  sono così importanti per comprendere determinati aspetti della vita: un viaggio attraverso uno strumento che divide ancora l’opinione delle persone.

Che cosa sono i tarocchi?

La storia dei Tarocchi viene ripetuta con l’andare dei secoli e in tanti si chiedono ancora quale sia la loro vera collocazione in ambito storico. C’è chi afferma possano essere nati in epoca degli Egizi e chi sostiene che siano stati ottimi alleati anche per i Maya.

Gli unici scritti che sono a disposizione indicano che siano nati come carte da gioco goliardiche, con figure – scritte e simboli differenti e personalizzati per ogni famiglia nobile. Ma quello che in pochi sanno è tra quei disegni e quelle scritte c’è un mondo molto affascinante che viene interpretato e studiato dai professionisti dell’arte divinatoria da tantissimo tempo.

Ogni carta ha un suo significato che cambia se si presenta dritta oppure al rovescio, in merito alla domanda che è stata posta al cartomante e anche in base alla struttura che è stata creata per il consulto. Queste carte rettangolari fanno parte di una parte della vita che ha sempre incuriosito l’essere umano, soprattutto quando si trova dinanzi a qualcosa di inspiegabile e occulto.

Le persone nei secoli non cambiano e sono da sempre attratte verso una lettura particolare che la ragione sembra non comprendere. E così facendo i Tarocchi hanno attraversato i secoli e sono passate di mano in mano, generazione in generazione creando situazioni affascinanti. 

Uno strumento in mano ai cartomanti che sono sempre stati consultati dai Re, dai popoli antichi e dai Ministri per capire insieme tutti i passi da fare e le decisioni da prendere in ambiti di guerra o discussioni politiche. Oggi il mondo è cambiato ma la lettura delle carte divinatorie resta un punto focale che ruota intorno la vita di ognuno, anche del più scettico. 

Perché la lettura carte è affascinante

Qual è la forza attrattiva dei Tarocchi? Ieri come oggi queste carte rappresentano il futuro e una risposta a quelle che sono le domande o le pene che ogni persona deve chiarire. La curiosità si unisce al fascino dell’ignoto che arriva sino al rispetto per l’arte divinatoria.

Il consulto di un cartomante al telefono oggi è una pratica continuativa grazie alla comunicazione veloce e ai costi bassi. Eppure un tempo era ancora più utilizzato perché – sino ad un certo periodo storico – non si vedeva questa pratica come “strana” o impossibile.

La lettura dei Tarocchi può garantire alla persona che necessita di una risposta di avere una strada da percorrere. Oggi ci si basa principalmente sui rapporti di coppia e le sue lacune nonché insicurezze. Interrogare le carte divinatorie diventa quindi uno strumento per dare ragione a quel dubbio oppure distruggerlo completamente voltando pagina (in un modo o nell’altro). 

I cartomanti professionisti sono persone che hanno studiato questa materia e grazie alla loro sensibilità riescono a dare interpretazione a questo strumento così curioso e affascinante. Ma è sempre bene specificare che non si da una risposta certa del futuro e i Tarocchi non scrivono le pagine del destino, bensì mettono in luce le varie interpretazioni per arrivare a risolvere una domanda e/o dubbio in essere. 

Tarocchi oggi tra superstizione e utilità

Ma come è cambiato l’approccio con i tarocchi oggi? L’arte divinatoria ha sempre il suo fascino ma divide le opinioni delle persone che si caratterizzano in:

  • Chi non crede alla lettura carte e crede che lo strumento sia sopravvalutato
  • Chi crede e afferma che nelle mani giuste siano un valido aiuto per trovare tutte le risposte
  • Chi vorrebbe credere ma le pressioni del mondo moderno fanno in modo di allontanare questo pensiero
  • Chi pensa che sia un veicolo di sfortuna anche nelle mani giuste.

Infatti non tutti quanti credono che i Tarocchi possano essere uno strumento positivo – soprattutto se in mani capaci e di professionisti. L’arte divinatoria viene vista in negativo come portatrice di sfortuna. Qui entra in gioco la superstizione e il voler denigrare qualcosa che esiste da secoli e non ha mai fatto del male a nessuno.

Non è obbligatorio credere che la lettura delle carte possa essere utile a trovare delle risposte, ma dovrebbe essere comunque curioso leggere la loro storia e di come nei secoli abbiano aiutato e influenzato tantissime mosse e decisioni. I Tarocchi ogginon vengono utilizzati per guerre o problematiche politiche, bensì per amore oppure lavoro e in qualche caso anche fortuna.

Questi strumenti che hanno attraversato i secoli vengono interpretati da chi conosce l’arte e il loro significato in toto, ponendo le domande corrette e dando una risposta in merito al discorso generico. Che si creda o meno al loro valore, nessuno può dubitare della loro importanza a livello storico e culturale. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano