12.4 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Szczesny, Juventus: per tornare al calcio giocato rispettare tutti le regole

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La squadra della Juventus ha terminato la quarantena volontaria, dopo aver trovato positivo al Covid 19 il difensore Daniele Rugani ufficialmente l’11 Marzo.
Restano in quarantena forzata anche Matuidi e Dybala risultati anch’essi positivi al tampone
Nell’intervista a Sky Sport24 Szczesny ha raccomandato ai tifosi di seguire le norme per fermare il contagio da Coronavirus: “Dico a tutti di rispettare le regole: più e meglio le rispettiamo, prima ci vedremo sul campo. I nostri sacrifici possono salvare vite ora, rimaniamo tutti a casa e ci vedremo presto“.
Il portiere juventino ha ricordato anche l’ultima partita a porte chiuse, affrontata dalla sua squadra che l’ha vista vincitrice in casa contro l’Inter, consentendo alla formazione bianconera di tornare in testa alla classifica di serie A: “Una partita molto strana, giocare a porte chiuse senza tifosi non è normale, l’abbiamo vinta e festeggiata dopo, ma senza i tifosi non è uguale. Dispiace perché nel calcio viviamo di emozioni, di momenti bellissimi coi nostri tifosi, è questo il bello del calcio“.
Il portiere della squadra torinese auspica così di tornare al calcio giocato, ma sicuramente dopo aver vinto questa partita difficilissima contro il virus. Ma in questa partita è coinvolta l’intera nazione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano