10.8 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Salvini a Chiomonte, Gariglio (Pd): “Se viene per una passerella resti al Ministero”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Davide Gariglio, deputato del Partito Democratico e membro della commissione Trasporti commenta la ormai probabile visita al cantiere della Torino-Lione del ministro dell’Interno Matteo Salvini: «Se viene al cantiere di Chiomonte della Tav per fare la solita passerella elettorale e indossare un’altra divisa di circostanza rimanga pure al ministero, dove purtroppo, tra criminalità e salvaguardia dell’ordine pubblico, ha ancora molto da fare».

Per l’esponente dem sulla vicenda Tav è in atto un giochetto tra Movimento Cinque Stelle e Lega: da una parte c’è chi chiude al progetto e dell’altra che apre, ma in realtà tutto resta fermo.

«I lavoratori, il mondo economico e imprenditoriale e gli enti locali seri, sono stanchi di questo giochetto quotidiano che contrappone Lega e M5s sulla Tav, dove ad una dichiarazione di apertura ne segue subito una di chiusura – aggiunge Gariglio – Questa settimana si sarebbe dovuta votare la mozione del Pd sulla ripresa dei lavori della Torino-Lione, ma il governo e la maggioranza hanno rimandato tutto a data da definire. E’ quindi evidente che ci sia un accordo tra Salvini e Di Maio per perdere ancora tempo».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano