8.7 C
Torino
mercoledì, 28 Settembre 2022

Quote scudetto favorevoli per la Roma di José Mourinho

Più letti

Nuova Società - sponsor

Se è vero che la stagione calcistica è iniziata da poco più di cinque settimane, bisogna riconoscere che le gerarchie fondamentali per il calcio italiano e per la serie A stanno rapidamente cambiando. In testa tengono botta, rispetto al campionato scorso, il Milan di Stefano Pioli e il Napoli di Luciano Spalletti. Fatta esclusione per queste due formazioni, il resto della vetta potrebbe essere piuttosto differente rispetto all’annata precedente. 

La Roma può davvero vincere lo scudetto quest’anno?

Ne stanno parlando anche le testate più autorevoli del fatto che Roma e Lazio, abbiano avuto un approccio mentale e di classifica differente, rispetto all’anno scorso e anche rispetto a due stagioni fa. Certo, per i bookie le grandi favorite per la vittoria del Tricolore restano le milanesi e la Juventus, nonostante l’andazzo attuale, ma trova spazio anche il club giallorosso guidato dal tecnico portoghese José Mourinho, segno evidente che l’imprinting è stato già dato alla Roma per questo campionato. Bisogna tenere d’occhio anche altre squadre, apparse in buona forma come ad esempio l’Atalanta provvisoriamente capolista, ma anche la Lazio di Maurizio Sarri, per citare due squadre che hanno cominciato bene questa nuova stagione e il campionato di serie A. Lazio che assieme al Napoli è stata l’unica squadra a vincere durante la prima giornata di coppe europee, se pur in Europa League. 

Diamo un’occhiata ai campionati passati per le big di serie A

La Roma invece, pur incassando la seconda sconfitta stagionale, dopo lo stop di Udine, viene oggi valutata come una delle squadre papabili per contendersi lo scudetto. Ed è chiaramente una grande novità, dato che durante le passate stagioni non era andata oltre il quinto posto. L’ultimo buon piazzamento resta infatti quello del campionato 2017-2018, dove nonostante il terzo posto, la Roma era arrivata a -18 dalla Juventus campione d’Italia. Un dato che sicuramente conta in termini statistici, ma che non riflette il trend odierno e i punti necessari per vincere oggi lo scudetto: facendo infatti una media, quest’anno il Tricolore verrà vinto dalla squadra che riuscirà a fare almeno 86 punti, cioè nove punti in meno rispetto alla Juventus di Allegri del 2018, quella per intenderci della sfida contro il Napoli di Maurizio Sarri. Già la scorsa stagione ci ha mostrato che le dinamiche fondamentali e le gerarchie erano state sostituite, dato che il livello medio è cresciuto e il campionato di serie A è tornato competitivo, quasi come avveniva durante gli anni Novanta, quando c’erano le cosiddette sette sorelle. Tra le sette sorelle dell’epoca figuravano sia la Roma che la Lazio, che non a caso vinsero proprio in quel periodo il loro ultimo titolo. 

Per il Corriere dello Sport i tempi potrebbero essere maturi per questa Roma

Per il Corriere dello Sport non è prematuro parlare di scudetto sul fronte Trigoria. La squadra di Mourinho è sembrata in queste prime uscite attrezzata per essere competitiva, un aspetto che di fatto non significa che la Roma andrà a vincere lo scudetto, come non lo ha vinto in queste ultime stagioni ad esempio il Napoli di De Laurentiis, ma significa che andrà a competere e quindi a concorrere per la vittoria, arrivando molto vicino al titolo e sicuramente giocandosela per uno dei quattro posti validi per la Champions League. Competizione che la Roma non ha più disputato dopo la stagione 2018-2019, quando alla guida del club giallorosso c’era ancora Eusebio Di Francesco, poi esonerato e sostituito da Claudio Ranieri. Tornando all’attualità diciamo anche che il mercato ha lasciato il segno e questo aspetto ha provocato delle necessarie oscillazioni e accorgimenti in termini di scommesse live e di quote scudetto. Si tratta di cifre e numeri che vengono costantemente monitorati e aggiornati. In questo contesto, come si usa dire tra gli esperti in divenire, la Roma di Mourinho ha già scalzato il Napoli di Spalletti, diventando in termini di pronostici la quarta forza di questo campionato, alle spalle di Juventus e Inter, il cui mercato è stato giustamente valutato di prima fascia, mentre un po’ dietro c’è il Milan campione d’Italia di Stefano Pioli. 

Le quote scudetto per Roma, Lazio e Napoli

Naturalmente queste valutazioni non hanno tenuto conto delle prime uscite delle squadre, anche perché se così fosse stato sia la Juventus che l’Inter sarebbero state scalzate da Milan, Atalanta, Napoli e Roma. Resta da dire che la vittoria dello scudetto della Roma, quotata a 7.50, contro i 14.50 del Napoli, significa che attualmente la formazione giallorossa è seriamente considerata come una delle squadre da battere di questo torneo. C’è poi da dire della Lazio di Sarri, data addirittura a 29.50, cioè con oltre 20 punti di distanza rispetto alla squadra di José Mourinho. In pratica Napoli e soprattutto Lazio, sono considerate quest’anno come due outsider di lusso, a livello di quotazioni per la vittoria finale. 

Dato puramente statistico e di pronostico, visto che il campo finora ha detto che Atalanta, Milan e Napoli, al netto delle gare disputate, sono le tre squadre più in forma di questo inizio di stagione. Stagione dove va valutata per le quote scudetto anche il periodo di stop, visto che tra novembre e dicembre prossimo assisteremo a un’anomala sosta di oltre 50 giorni, periodo in cui verrà disputato il mondiale in Qatar. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano