6.4 C
Torino
martedì, 9 Marzo 2021

Nuovo Dpcm, ecco le regole fino al 15 febbraio

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuove regole per contenere il contagio da Covid fino al 15 febbraio. Il nuovo Dpcm che entra in vigore il 16 gennaio e durerà per un mese. Il consiglio dei ministri conferma la divisione d’Italia in zone a seconda dell’indice di contagio, ma oltre a quella gialla, arancione e rossa ecco anche la zona bianca, quella con le misure minori a cui potranno accedere solo le regioni più virtuose: ovvero un tasso di 50 positivi ogni 100 mila abitanti.

Nelle regioni gialle inoltre saranno aperti anche i musei, ma sono in giorni feriali. Mentre tranne in zona rossa, via libera anche al ritorno in aula per le scuole superiori e università e alle visite a parenti limitate a due persone più figli sotto i 14 anni.

Nuovo Dpcm, le regole fino al 15 febbraio

Prolungato invece il divieto di spostamento tra Regioni, introdotto lo scorso 20 dicembre sarà in vigore fino al 15 febbraio. Dunque non si potrà andare a trovare familiari in altre Regioni se non per motivi di stretta necessità: ad esempio se l’anziano è solo e non autosufficiente. E comunque potrà spostarsi una persona per volta.

Consentiti gli spostamenti per andare a trovare il partner, ma da giustificare con autocertificazione e solo nella abitazione principale e non in seconde case. Per quanto riguarda proprio le seconde case si potrà raggiungerle solo se all’interno della stessa regione in caso di zona gialla, mentre per le arancioni e rosse sono vietati spostamenti fuori dal comune di residenza.

Nuovo Dpcm: aperture di bar e ristoranti

Come è stato finora bar e ristoranti saranno aperti per le consumazioni al tavolo solo in zona gialla e solo fino alle 18 con obbligo di non più di 4 persone a tavolo. Nelle zone bianche potranno riaprire anche a cena. Mentre per quanto riguarda l’asporto per evitare assembramenti da movida è vietato l’asporto per i bar mentre ristoranti e pizzerie potranno continuare con i servizi di delivery.

Consentito anche ricevere amici a casa ma non più di due persone più eventuali figli sotto i 14 anni o disabili a carico. E per una volta sola al giorno.

Musei, palestre e sci. Tutte le regole

Come detto riaprono i musei nelle zone gialle e bianche per le collezioni permanenti, ma solo nei giorni feriali e sarà obbligatorio prenotarsi visto che il numero di ingressi sarà contingentato. Nelle zone arancioni e rosse invece i musei rimarranno chiusi, così come resteranno chiusi ovunque cinema e teatri.

Chiuse anche palestre e centri sportivi e piscine. Dunque sarà possibile praticare solo lo sport all’aperto e con attenzione alle norme di distanziamento. Chiusi anche gli impianti di risalita in montagna e sarà possibile praticare solo sci di fondo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano