12 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

M5s non vota il Tav: Torino Lione avanti con i voti del centrodestra

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Movimento Cinque stelle non ha partecipato al voto sul parere al contratto di programma sulla sezione transfrontaliera della Tav Torino Lione, all’esame della commissione Lavori pubblici del Senato.

Tranne M5s gli altri gruppi, anche dell’opposizione (Lega e Fi), il senatore Gregorio de Falco (Misto) mentre non erano presenti alla seduta senatori di FdI e Leu. I senatori M5S per non votare a favore della Tav e della Torino Lione hanno lasciato l’Aula della Commissione, eccetto, per dovere istituzionale, il presidente Mauro Coltorti che non ha comunque partecipato al voto.

Il gruppo M5S ha motivato la sua posizione presentando una dichiarazione di voto in cui si evidenziano le “innumerevoli criticita’” dello schema di contratto di programma cosi’ come la necessita’ di una fase di “adeguata informazione preventiva” prima della sua sottoscrizione, delle parti interessate e della cittadinanza, in particolare “per quanto riguarda la capacita’ dell’infrastruttura, le modalita’ ed i tempi di realizzazione e finanziamento, i costi per le imprese, gli utenti e i consumatori”.

Anche in commissione Trasporti alla Camera il M5s era uscito dall’Aula al momento del voto.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano