11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

Look maschile: consigli per un outfit casual chic vincente

Più letti

Nuova Società - sponsor

Lo stile casual chic è un vero must negli ultimi tempi. Quando lo si chiama in causa, si inquadra la tendenza che prevede di indossare capi informali, ma scelti cercando di mantenere un’armonia estetica generale, abbinandoli con altri che, invece, sono legati a occasioni in cui l’eleganza è d’obbligo.

Lo stile casual chic, che ha iniziato ufficialmente la sua storia nel 1924, con un articolo sulla testata The Davenport Democrat and Leader, è molto apprezzato dagli uomini. 

Sono numerosi quelli che lo scelgono per il proprio look da ufficio, ma anche per non fare brutta figura in occasione di un appuntamento galante. Quali sono le regole da seguire per renderlo speciale? Scopriamo alcuni consigli nelle prossime righe.

Linee guida per uno look casual chic perfetto

Lo stile casual chic non ha particolari linee guida da seguire, fatta eccezione per quanto sopra ricordato in merito al mix sapiente tra capi informali e soluzioni più eleganti.

Come in tanti altri casi, vige il buonsenso. Dal punto di vista cromatico, è opportuno puntare all’armonia, evitando il tono su tono, a meno che non si parli di un outfit destinato a una festa in cui si può essere particolarmente originali.

Essenziale, poi, è tenere conto della stagione. Per un look casual chic maschile adatto alla primavera, si può, per esempio, puntare su una polo uomo manica corta – per un assortimento di colori ampio, è possibile fare riferimento all’e-commerce Wordans, che permette di scegliere anche tra diverse taglie – da abbinare con un jeans classico.

La parte elegante del look può essere valorizzata con gli accessori, dalla cintura in pelle ai braccialetti, gioielli sempre più popolari negli ultimi tempi quando si parla di look maschili.

Outfit casual chic maschile: i capi che non devono assolutamente mancare nell’armadio

Quando si punta a dare vita ad outfit maschili casual chic perfetti, è necessario farsi trovare pronti tenendo nell’armadio specifici capi. Quali sono?

Uno dei più popolari è indubbiamente il blazer, capospalla che, dopo il boom stellare degli anni ‘90, in questo periodo sta vivendo una seconda giovinezza, soprattutto nella sua forma destrutturata.

Se possibile, è il caso di fare attenzione anche ai colori. Un blazer blu navy ha sempre il suo perché in quanto può essere abbinato ai jeans. Anche il grigio chiaro è un’ottima alternativa, che si presta molto bene alle situazioni in cui è richiesto un tocco di eleganza in più.

Tornando al blu navy e concentrandosi sui capi relativi alla parte alta del corpo, ricompare la già citata polo che, per un look casual chic mozzafiato, può essere tirata fuori dall’armadio orientandosi verso colori come il rosso acceso e il verde smeraldo.

Un altro capo must have per un look maschile casual chic capace di catturare gli sguardi è il cardigan. In questo caso, parliamo di un capospalla che salva dal freddo in periodi come l’inizio della primavera o la fine dell’estate.

Come indossarlo? Sopra una camicia, che può essere scelta, per regalare al look il giusto tocco di originalità, a righe o a quadretti. Per completare l’outfit, va benissimo un paio di jeans classici.

Rimanendo con l’attenzione sulle camicie, ricordiamo che, per gli uomini amanti degli outfit casual chic, un capo che non può mancare nell’armadio è indubbiamente quella in denim, altro capo che, negli ultimi anni, sta vivendo un ritorno in auge potente dopo la popolarità iniziale a metà degli anni ‘90.

Come già accennato, a contribuire alla magia del look casual chic – maschile, ma non solo – contribuiscono anche gli accessori, dalla precedentemente menzionata cintura fino all’orologio (gli smartwatch sono ormai disponibili in versione super elegante).

Per un ulteriore tocco di raffinatezza, si possono scegliere, quando l’occasione è opportuna, dei calzini a righe. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano