14.3 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

In che modo il gioco d’azzardo influisce sullo sport?

Più letti

Nuova Società - sponsor

All’interno di questo articolo cercheremo di analizzare un tema abbastanza delicato, ovvero il legame tra gioco d’azzardo e sport. Sembra che esista effettivamente una relazione tra le due cose, che ha diverse ragioni di fondo. Nel corso di ogni paragrafo, esamineremo le cause e i rischi che potrebbero insorgere giocando nel modo sbagliato in un casinò online o in un locale tradizionale.

Ma iniziamo col fare una chiara distinzione tra il gioco d’azzardo regolare, a cui sempre più persone sono dipendenti, e il gioco d’azzardo patologico. Quest’ultimo è un problema, spesso molto serio e con conseguenze molto gravi. Il gioco d’azzardo patologico, noto anche come ludopatia, infatti, costringe quasi sempre i giocatori a scommettere denaro dei quali non sono in possesso. È importante notare questa distinzione, soprattutto perché in questo articolo si parla specificamente di gioco d’azzardo patologico, piuttosto che di gioco d’azzardo, che in genere non è dannoso, ma piuttosto è un semplice passatempo e un modo per divertirsi e tentare la fortuna. 

Esiste un legame tra sport e gioco d’azzardo?

Numerosi ricercatori hanno scoperto nel corso degli anni dei legami tra gli atleti e il gioco d’azzardo patologico: come si fa a stabilire un collegamento tra queste due attività così diverse?

T. J. Curry e Robert Jovu, nel loro libro Modelling Sports Gambling Among Athletes, sostengono che gli atleti si allenano per competere e sfidare se stessi, il che li rende particolarmente inclini a giocare d’azzardo nei casino online Svizzera. I giochi di casinò rappresentano infatti una forma di sfida. Nel blackjack, ad esempio, sia online che offline, ci si “scontra” contro il banco.

Gli atleti, inoltre, hanno l’abitudine di gareggiare e di mal sopportare le sconfitte. Per questo motivo, sono spinti a giocare nuovamente per recuperare il denaro perso. E, nel caso in cui perdano di nuovo, proseguono a giocare. È questo il meccanismo in cui incappano le persone che soffrono di ludopatia. 

Naturalmente, stiamo parlando di un discorso che non interessa tutti i giocatori d’azzardo e neanche tutti gli sportivi. Tuttavia, in alcuni casi, il rapporto tra sport e gioco d’azzardo si presenta in modo del tutto opposto. Infatti, alcuni soggetti che hanno un animo fortemente competitivo e una innata passione per uno o più discipline sportive, non sono in grado di portare avanti la loro passione attraverso la pratica di questa disciplina e cercano un’attività in cui cimentarsi. E questo, in alcuni casi, diventa il gioco d’azzardo. 

Gioco d’azzardo e sport: a cosa prestare attenzione?

Innanzitutto, bisogna comprendere che la relazione tra gioco d’azzardo e sport non è affatto scontata. Del resto, non tutti gli atleti si convertono in giocatori d’azzardo, e nemmeno sono tutti atleti i giocatori d’azzardo. Questo articolo ha soltanto provato a comprendere se esiste un particolare legame tra le due cose. 

Quanto alla dipendenza da gioco d’azzardo, bisogna precisare che si tratta di un problema recente, sviluppatosi in particolare con l’avvento dei giochi online. È sempre difficile riconoscerla, anche perché si presenta in maniera decisamente discreta, specialmente all’inizio e in coloro che sono abituati a giocare dal cellulare. Fino a qualche anno fa, ad esempio, si poteva facilmente notare una persona seduta per ore davanti alla stessa slot machine, o qualcuno che trascorreva giornate intere in un centro per le scommesse. Oggigiorno, invece, le cose sono molto più complicate. Tuttavia, è ancora possibile riconoscere i campanelli d’allarme. Ecco quelli principali: 

  • La smania di giocare: se più che la voglia di giocare si sente un vero e proprio bisogno, tanto da sentirsi emotivamente male se non si riesce a farlo, allora vuol dire che c’è qualcosa che non va assolutamente. Infatti, il gioco dovrebbe rappresentare, come già detto, un momento di svago.
  • Cercare di rifarsi: nel momento in cui si scommette sugli eventi sportivi o sui giochi da casinò, si deve sempre prendere in considerazione il fatto che si possa perdere. E se sfortunatamente questo accade, non resta che accettarlo e sperare che vada meglio la volta successiva. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le persone che soffrono di dipendenza da gioco d’azzardo non sanno accettare le sconfitte e scommettono sempre di più per rifarsi. Così, alla fine, si finisce per avere un problema finanziario ancora più grande. 
  • Non pensare a nient’altro: se dal momento in cui vi alzate fino al momento in cui andate a letto, l’unico obiettivo che avete è quello di puntare e pensate continuamente alle strategie da attuare sia per scommettere che per recuperare i vostri soldi, vuol dire che esiste un grosso problema. 
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano