18.6 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Il momento giusto per ristrutturare il proprio rustico

Più letti

Nuova Società - sponsor

In quest’ultimo periodo, e ad essere precisi in tutto questo anno appena trascorso, non si parla d’altro: l’emergenza sanitaria derivante dal coronavirus. È abbastanza inevitabile, trattandosi di una situazione che non avevamo mai conosciuto e che ha stravolto le nostre vite da tutti i punti di vista: in primavera siamo rimasti per diversi mesi chiusi in casa, senza poter uscire se non per motivi di necessità e urgenza. Anche molte attività lavorative si sono dovute fermare, fatte salve quelle necessarie, come ad esempio quelle in ambito medico e sanitario e quelle legate all’approvvigionamento di beni di prima necessità. Ora con l’arrivo dell’inverno, la curva dei contagi da Covid è tornata a salire in modo preoccupante, e le misure sono tornate ad essere stringenti al fine di rallentare la diffusione del virus.

Un Natale sicuramente diverso

Le misure prese per questa parte finale dell’anno hanno dipinto ai nostri occhi delle festività natalizie che saranno decisamente anomale: un po’ ce lo aspettavamo, ma di sicuro il Natale e il Capodanno non avranno lo stesso sapore. Addio, almeno per quest’anno, ai cenoni con tutta la famiglia, alle feste con gli amici, alle passeggiate fra la folla delle due vigilie. E, per chi ha una casa in montagna, addio weekend o intero periodo natalizio trascorso sulla neve, magari davanti a un camino in compagnia delle persone che amiamo. 

Per l’anno prossimo cominciamo a ristrutturare

A quanto pare il vaccino è ormai pronto, e questo potrebbe farci essere (cautamente) ottimisti per l’anno che sta arrivando. E allora forse questo è il momento più adatto per provare a ragionare in prospettiva. Spesso viviamo esclusivamente nel presente, giustamente godendoci i momenti, ma stavolta avendo un po’ di tempo davanti a noi per programmare, potrebbe essere saggio iniziare a pensare alla prossima stagione: hai una casa in montagna, un appartamento a Bolzano, a Merano, in Alto Adige e hai sempre rimandato il momento della ristrutturazione per mille motivi? Ecco, questo è il periodo giusto: visto che comunque non ci si potrà andare in vacanza, almeno approfittiamone per quei piccoli o grandi lavori di ristrutturazione che abbiamo sempre avuto in mente e che non abbiamo mai messo in atto.

A chi affidarsi per la ristrutturazione

Ma quanto costa ristrutturare un rustico? Dipende, sia da cosa si intende fare che dalle persone a cui ci affidiamo. In questi casi è sempre una buona idea rivolgersi a dei professionisti affermati del settore, in grado di affiancarci in tutte le fasi della ristrutturazione, dalle scelte da prendere fino alla realizzazione fisica, fornendoci consulenza e il giusto supporto, i materiali migliori, un lavoro competente e il più conveniente rapporto fra qualità e prezzo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano