16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Il frappé all’italiana: tutto quello che c’è da sapere

Più letti

Nuova Società - sponsor

Una delle cose che facciamo tutti i giorni a prescindere da ciò che succede e dallo stato d’animo è nutrirci. Infatti, mangiare è uno dei bisogni primari a cui non si può proprio ovviare, oltre ad essere l’attività conviviale per eccellenza. Nella storia della letteratura tanti scrittori e filosofi si sono interessati alle dissertazioni discusse al momento del pasto in compagnia. Il mangiar bene non lo apprezziamo esclusivamente con gli amici o le persone a noi care, ma anche in solitaria: ogni giorno attendiamo il pranzo o la cena e lo viviamo come momento non soltanto per ricaricarci, ma anche per rilassarci e assaporare qualcosa di buono. Sebbene spesso dimenticato, un pasto fondamentale è la merenda: questa ci permette di spezzare la giornata, di regalarci un momento per noi e non arrivare affamati a sera. Anche qui la regola è una: variare. Frutta secca, un pezzettino di formaggio, frutta di stagione, ma anche un buon frappé, ad esempio quello proposto dalle Gelaterie Grom che ci fanno assaporare i sapori tradizionali e di qualità. Ma vediamo insieme come potremmo gustarci questo dolce!

Il frappé: perché gustare questa ricetta semplice e buona, da soli o in compagnia

I “pro” possono sperimentare la preparazione del frappé anche a casa, trattandosi di una ricetta abbastanza semplice: due parti del gelato o sorbetto preferito e una parte di latte o di acqua. Sapori semplici che si fondono perfettamente tra loro. Ma perché vale la pena conoscere meglio questa delizia? Per tutti i suoi tratti buoni naturalmente! 

Innanzitutto, la sua versatilità colpisce positivamente: è possibile comporlo con i gusti che più ci piacciono, sperimentare abbinando due gusti diversi e/o aggiungere anche un po’ di panna. Il frappè può prevedere i gusti più disparati dal cioccolato, tanto amato da tutti, alla frutta. Includere quest’ultima nel frappé potrebbe essere una buona idea, ad esempio per i bambini, così da farla gustare loro in modo diverso, nelle giuste quantità. Per essere apprezzato e per conservare inalterate, le sue proprietà, il frappé deve avere la giusta consistenza: non deve essere né troppo liquido né troppo solido. Fattore non meno importante è la scelta degli ingredienti, che devono essere di buona qualità per una resa e un gusto ottimali. Gli abbinamenti particolari sono apprezzati, ma devono essere bilanciati e accostati sapientemente. Promemoria: osare con (buon) gusto!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano