3.1 C
Torino
venerdì, 28 Gennaio 2022

Green Pass obbligatorio per entrare in Vaticano dal primo ottobre

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dal primo di ottobre il Green Pass o il test negativo sarà obbligatorio per entrare in Vaticano. Lo ha stabilito un’ordinanza un’ordinanza della Pontificia commissione dello Stato Vaticano. “A far data dal primo ottobre 2021 è consentito l’ingresso nello Stato della Città del Vaticano e nelle aree di cui agli artt. 15 e 16 del Trattato Lateranense” – dice l’ordinanza che verrà fatta rispettare dal Corpo della Gendarmeria.  “Le presenti disposizioni -aggiungono – si applicano ai cittadini, ai residenti nello Stato, al personale in servizio, a qualsiasi titolo, nel Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e nei vari Organismi della Curia Romana e delle Istituzioni ad essa collegate, a tutti i visitatori e fruitori di servizi”. Niente obbligo invece per i fedeli “che partecipano alle celebrazioni liturgiche per il tempo strettamente necessario allo svolgimento del rito, fatte salve le vigenti prescrizioni sanitarie sul distanziamento, sull’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, sulla limitazione della circolazione e dell’assembramento di persone e sull’adozione di peculiari norme igieniche”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano