25.2 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Dybala: “Non ci pensai due volte ad accettare la Juventus”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il campione delle Juventus Paulo Dybala, trovato negli scorsi giorni positivo al covid 19, si confessa sull’emittente Jtv: “Non ci ho pensato due volte ad accettare, la prima cosa che ho fatto è stata abbracciare mia mamma”. Dybala racconta cosi i momenti del suo passaggio alla Juventus, nell’estate 2015.
“Me lo ricordo come fosse ieri – dice -: ero a casa mia a Palermo, c’erano tante squadre che mi cercavano ma io aspettavo, non chiudevo la porta a nessuno. Un giorno dopo pranzo mi suona il telefono ed era il mio procuratore, preannunciandomi che ci avrebbe chiamato la Juve. Poco dopo parlai con Paratici”.
L’attaccante della Juventus ha svelato anche di essere un grande appassionato di magliette: “Custodisco gelosamente tante magliette. Ma a tre sono particolarmente legato: quella di Buffon dei 120 anni del club, quella di Messi e quella di Ronaldo. E’ una fortuna giocare con due grandissimi campioni come Gigi e Cristiano”.
Queste sono le parole del campione juventino, che non sta vivendo sicuramente un bellissimo momento a causa del virus. Tuttavia l’auspicio è quello finalmente di far parlare il campo da gioco, a quel punto vorrebbe dire che l’incubo del coronavirus è rimasto solo un brutto ricordo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano