27.5 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Coronavirus, c’è chi si arricchisce

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Pur essendo ad inizio di una nuova crisi economica mondiale, ci sono dei settori che sono in netta crescita.
Da inizio 2020 si può notare comunque, una diminuzione generale dei capitali fra i 500 uomini più ricchi del mondo, consultando i dati forniti dal “Bloomberg Billionare Index”.
Chi ha giovato di più di questa situazione è Jeff Bezos, patron di Amazon, che vede aumentare, da inizio anno, la sua ricchezza di 4,52 miliardi di dollari.

Non possono dire lo stesso Bill Gates (Microsoft), che perde 18 miliardi da inizio anno, Mark Zuckerberg di Facebook (-16,6 miliardi), Warren Buffett vede calare i guadagni di 19,1 miliardi e Bernard Arnault (LVMH) che accusa un duro colpo perdendo 35 miliardi.
Stando ai dati fornitici, notiamo che i settori più in crisi sono quelli dei beni di lusso e del settore energetico e petrolifero.
Altro settore che non perde tanto in questo periodo, oltre ai colossi dell’e-commerce, e che anzi guadagna di più, è quello delle apparecchiature mediche, come la Mindray Medical International di Li Xiting e Xu Han, che a loro volta vedono crescere i propri patrimoni di 3,1 miliardi il primo e 2,8 miliardi il secondo.
Gli imprenditori nostrani, facenti parte della speciale classifica, chiudono tutti in perdita questo primo trimestre, con le perdite maggiori da parte di Giovanni Ferrero (-6,6 miliardi) e di Del Vecchio (-7,3 miliardi)

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano