16.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Corsi online, tendenza in crescita

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Le crescenti difficoltà logistiche dovute alla persistente presenza del Covid stanno creando un terreno ancor più favorevole per la diffusione di strumenti multimediali di ultima generazione, tra i quali spiccano i corsi online. Se già prima della pandemia la voglia di acquisire nuove competenze da spendere nel mondo concorrenziale del lavoro stava crescendo, la chiusura delle strutture scolastiche e l’ascesa del web hanno dato un ulteriore impulso alle piattaforme.
Si parla di elearning, portali che fanno della formazione online improntata sul digitale il proprio core business. Vediamo come funzionano e quali sono i corsi più ricercati, dagli utenti, in rete.

L’ascesa dell’apprendimento online, secondo Global Market Insights e Technavio

Le imprese che si dedicano alla formazione online sono in sempre più rapida ascesa. A testimoniarlo è un report pubblicato di recente da Global Market Insights, il quale prevede una crescita della formazione a distanza dai 190 miliardi di dollari cumulati nel corso del 2018 ai più di 300 miliardi del 2025.
Mentre secondo Technavio, una delle società di consulenza e ricerca di mercato più influenti a livello globale, il settore raggiungerà oltre 36,25 miliardi di dollari nel periodo compreso tra il 2019 e il 2023, soltanto in Europa. Numeri che stanno invogliando un gran numero di attori ad entrare in un mercato sempre più ricco.

Il caso del Politecnico di Milano

Tra i casi più clamorosi in tal senso c’è da registrare quello del Polimi Open Knowledge (POK), il portale dei Massive Open Online Courses (MOOC) del Politecnico di Milano che ha registrato l’iscrizione di oltre 100mila utenti unici nel passato giugno.
Il portale vanta oltre 60 corsi completamente gratuiti, con 2500 video su un canale YouTube il quale registra a sua volta 47mila iscritti e macina milioni di visualizzazioni. Corsi e video che sono utilizzati non solo dagli studenti universitari, ma anche dai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado e da non pochi insegnanti. Molti dei quali alla ricerca di nuove competenze professionali.

Quali sono i corsi più ricercati online, al momento?

Naturalmente i corsi più ricercati al momento sono proprio quelli legati alle nuove tecnologie. In particolare c’è grande domanda di corsi attinenti al Big Data Analytics, al counseling e alla sicurezza informatica.
In questo ambito va registrata la costante crescita dei corsi di trading online. Un trend derivante dal fatto che anche nel nostro Paese l’investimento tramite broker operanti sul web sta assumendo una veste sempre più rilevante, come certificato dal portale CorsoTradingOnline.net.
Un mercato sempre più florido che necessita di una formazione economica di primo piano; e se molti di questi corsi sono proposti dalle stesse piattaforme, mediante le loro accademie, da registrare anche il vero e proprio boom di esperti trader (o sedicenti tali) che offrono le proprie competenze in materia. È comunque bene cercare di capire, sempre, quali corsi possano essere effettivamente funzionali ad una crescita professionale e quali, al contrario, siano rivolti solo ed esclusivamente a favorire la crescita finanziaria dei proponenti. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano