9.6 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

CBD: la vendita e il consumo sono legali in Italia?

Più letti

Nuova Società - sponsor

Hai sentito parlare di CBD ma non sai se considerarla una sostanza legale oppure no? Oggi vogliamo far sparire ogni dubbio analizzando con attenzione le leggi e le regolamentazioni attualmente in vigore proprio in merito alla vendita e al consumo di CBD in Italia. Se vuoi scoprire di più sulla legalità nel nostro Paese della Cannabis light più in generare clicca qui. Ma ora, cerchiamo di concentrarci nello specifico sul CBD, ovvero il Cannabidiolo, un principio attivo estratto dalla Cannabis sativa, particolarmente conosciuto per le sue molteplici proprietà benefiche.

Caratteristiche e proprietà del CBD

Prima di tutto è bene specificare che il CBD, nonostante derivi da una pianta spesso associata ad altre sostanze stupefacenti, non può assolutamente essere considerato come droga o sostanza stupefacente; questo perché non conferisce alcun effetto psicoticonon è tossico, e non crea dipendenza. Al contrario, i numerosi studi scientifici condotti sul CBD nel corso del tempo, hanno dimostrato quanto questa sostanza possa beneficiare sull’organismo umano. Il Cannabidiolo presenta infatti proprietà terapeutiche sotto molti punti di vista, riuscendo ad agire in molti modi diversi sui disturbi più disparati.

È dimostrato infatti che il CBD possa conferire un effetto rilassante e sedativo piacevole, ed estremamente utile per le persone che soffrono di agitazione, ansia, attacchi di panico e disturbi ad essi associati come l’insonnia ed eventuali stati di depressione. Ma questo è solo una minima parte di quello che il CBD può fare; esso è anche in grado di agire in maniera davvero soddisfacente sugli stati infiammatori alleviando il dolore come un analgesico naturale e un antiinfiammatorio.

In aggiunta, il CBD può addirittura agire come antibattericoantipsicoticoantiepilettico e molto altro. Si tratta dunque di una sostanza davvero versatile se utilizzata a scopo terapeutico. Ed è proprio per questo che sempre più spesso diventa un elemento utile ed efficace da aggiungere alle terapie farmacologiche tipiche di patologie come fibromialgia, crisi epilettiche, sclerosi multipla e altre patologie degenerative come l’Alzheimer. Oltre, ovviamente, ad apportare benefici generali su tutto l’organismo indipendentemente dalla presenza o meno di patologie.

Il CBD è legale in Italia?

Ma ora veniamo alla domanda più importante: la vendita e il consumo di CBD sono legali in Italia? Le leggi sulla legalizzazione e la regolamentazione del CBD hanno subìto modifiche e rivoluzioni nel corso degli anni; e se inizialmente questa sostanza era stata erroneamente considerata come stupefacente senza proprietà curative, ora le indicazioni europee e italiane sono completamente cambiate. A seguito della normativa europea che nel corso del 2020 ha sancito la libera circolazione del CDB secondo determinati parametri, anche il nostro Paese ne ha preso atto adeguandosi alle nuove normative. In particolare, in Italia, la produzione, la vendita e il consumo di CBD sono legali, a patto che rispettino i seguenti principi:

  • La coltivazione della canapa è possibile solo per determinati scopi, come ad esempio quello cosmetico, alimentare o bio-ingegneristico (solo per citare i principali, ma ovviamente ve ne sono anche altri).
  • Il CBD deve derivare da Canapa coltivata legalmente; deve essere estratto dalla pianta intera e non unicamente da fibre o semi; e deve essere prodotto da uno degli Stati Membri.
  • Il CBD al suo interno deve avere una percentuale di THC inferiore allo 0,2%, o presentarsi in ogni caso in percentuali inferiori al limite di tolleranza imposto allo 0,6%; percentuali superiori rendono la sostanza illegale.

Ogni prodotto contenente CBD in grado di rispettare scrupolosamente questi parametri può dunque essere considerato legale e certificato a norma di legge.

Dove acquistare prodotti a base di CBD

Tenendo dunque sempre in considerazione i parametri descritti dalle norme attualmente in vigore, è possibile acquistare in maniera sicura prodotti a base di CBD per cercare sollievo da eventuali disturbi o provarne i benefici. A questo proposito consigliamo prima di tutto di rivolgersi al proprio medico curante per analizzare in maniera concreta la propria situazione e valutare se l’eventuale utilizzo di questa sostanza può essere realmente una buona idea o meno.

In seguito, l’acquisto di prodotti di vario genere a base di CBD può avvenire in maniera semplice e veloce tramite negozi fisici oppure negozi online come Justbob, un e-commerce specializzato proprio nella vendita di preparazioni con CBD nel rispetto di tutte le normative sia italiane che europee, un vero leader in questo settore. Ovviamente, raccomandiamo un utilizzo corretto del prodotto scelto e, ancor prima, un’attenzione particolare all’acquisto. Talvolta è infatti possibile incappare in venditori non autorizzati che spacciano come legali prodotti che in realtà non lo sono perché non rispettano i parametri previsti dalla legge. Scegliete perciò solo venditori autorizzati con prodotti certificati e sicuri.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano