11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Un maggiordomo di quartiere: l’idea di Sacco per riqualificare le edicole abbandonate

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Guarda all’esempio di Genova l’assessore al commercio di Torino Alberto Sacco che vorrebbe riproporre sotto la Mole il progetto di un “maggiordomo di quartiere”, ovvero di una persona che svolgerebbe diverse attività per aiutare il vicinato: da ricevere i corriere per negozi e condomini, a consegnare la spesa agli anziani, curare gli spazi comuni e gli animali domestici, fino a fornire informazioni turistiche e sul quartiere. E luogo adibito a casa del “maggiordomo” potrebbero essere le edicole abbandonate della città. 

“Analizzeremo quanto fatto a Genova per replicarlo – spiega l’assessore al Commercio di Torino, Alberto Sacco – anche solo in via sperimentale e su qualche edicola della periferia”. “Guardando solo l’aspetto commerciale trovo assurdo che ci siamo così tante edicole abbandonate, anche in posti meravigliosi della città a fronte di tante richieste che ci arrivano dalle aziende. Cercherò di trovare una soluzione per provare a partire con una sperimentazione con alcune alcune edicole”.

A Genova il progetto è partito nell’estate 2019 in un’edicola abbandonata del centro storico. A Torino gli uffici tecnici dell’amministrazione hanno già espresso alcune perplessità dal punto di vista attuativo. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano