13.2 C
Torino
mercoledì, 25 Maggio 2022

Ue condanna l’Italia, violati i limiti della qualità dell’aria

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La corte di Giustizia dell’Unione Europea ha condannato l’Italia per il mancato rispetto “sistematico e continuativo”, del valore limite annuale fissato per il biossido d’azoto in varie zone concernente la qualità dell’aria e, accogliendo il ricorso della Commissione Europa, per la mancata adozione, a partire dall’11 giugno 2011, di misure atte a garantire il rispetto nelle stesse zone dei valori limite di NO2. 

Per la sentenza della Corte europea l’Italia “ha violato gli obblighi” con particolare riferimento alle zone di Torino, Brescia, Milano, Bergamo, Genova, Roma e Firenze. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano