16.9 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Tra silenzi e sgomento, Costigliole si interroga su Elena Ceste

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Da Costigliole d’Asti – Fa freddo a Costigliole d’Asti, ma non freddo pungente e “bianco”, quello di quando ha appena nevicato, come quel 24 gennaio in cui Elena Ceste, moglie e mamma di 37 anni, scomparve improvvisamente dalla casa in cui viveva con il marito Michele Buoninconti e i quattro figli. Otto mesi dopo ogni dubbio è stato fugato: la donna è morta, suoi sono quei resti ritrovati nel Tanaro a poche centinaia di metri dalla sua abitazione. Così mentre in paese si sparge la notizia che l’esame del dna ha confermato che il corpo è quello di Elena, nella frazione Motta inizia ad assieparsi un carrozzone di curiosi e telecamere.
Don Roberto Zappino, il parroco, è chiuso nel silenzio. Come lui anche carabinieri e inquirenti, che non rilasciano dichiarazioni. D’altra parte, però, c’è qualcuno che, pur costernato, parla. Come Luigi Potre, pensionato di 74 anni che vive nei paraggi e non riesce a nascondere la commozione. «Mi ricordo di Elena da sempre – dice, con voce rotta – sembrava sempre serena, tranne negli ultimi giorni. Non eravamo in confidenza, ma si bastava guardarla in faccia. Pensavo avesse problemi con il marito e fino all’ultimo ho sperato che fosse scappata per cambiare vita. Adesso sappiamo che non è così».
Maria Mellino è una casalinga come Elena e ha 55 anni. «Me l’aspettavo – dice – una donna non vola all’estero senza dire nulla, lasciando marito e figli. Magari non ce l’ha fatta, magari ha deciso di farla finita …». Diverso il parere di Martina Mattoli, 32 anni: «Il marito non mi ha mai convinto». Nessuna certezza, per ora, tranne quella che sarà il corpo di Elena a parlare e a rivelare quindi nuovi particolari sulla sua fine.
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano