12.4 C
Torino
lunedì, 24 Giugno 2024

Torna la sosta a pagamento, ma i centri Gtt restano chiusi. Lo Russo: “Appendino spieghi perchè questi disservizi”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale Stefano Lo Russo ha presentato una richiesta di comunicazioni urgenti alla sindaca Appendino che è chiamata spiegare i disagi dei numerosi cittadini alle prese con il rinnovo degli abbonamenti Gtt per la Ztl a uffici praticamente chiusi. 

Già, perchè dal 3 giugno, terminata l’emergenza Covid, è tornata la sosta a pagamento, ma per i residenti nelle aree cittadine delle zone blu è stata una ripartenza con disagi.

Molti che dovevano rinnovare l’abbonamento infatti hanno trovati gli uffici clienti Gtt chiusi e anche i centralini telefonici irraggiungibili. Infatti, il gruppo trasporti torinese si è organizzato per la riapertura dei suoi centri secondo le nuove norme di sicurezza solo a partire da lunedì 8, e già ci sono più di 500 prenotati in coda. Mentre gli attuali servizi online hanno molti limiti, visto che c’è chi non è riuscito a rinnovare o acquistare nuovi abbonamenti.

Proprio per questo Lo Russo chiede alla sindaca di riferire sulle “ragioni di tali disservizi e sulle conseguenti azioni intraprese”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano