16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Torino, presidente del Consiglio comunale nel Giorno della Memoria critica la politica di Israele

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ma È polemica dopo il discorso del presidente del Consiglio Comunale di Torino Francesco Sicari durante le celebrazioni del Giorno della Memoria in Comune.

Sicari infatti ha citato la procuratrice capo della Corte internazionale dell’Aja Fatou Bensouda che ha dichiarato di aver aperto un’inchiesta per presunti crimini di guerra compiuti da parte dell’esercito israeliano nei territori palestinesi. E a riguardo Sicari si è dichiarato alquanto preoccupato dell’ipotesi che vengano accertati crimini di guerra, “atti sempre e comunque a scapito di vite umane”.

Parole che non sono piaciute all’assessore regionale e capogruppo della Lega in Comune Fabrizio Ricca. “Francamente ritengo inopportune le parole proferite dal presidente del Consiglio Comunale di Torino – ha dichiarato – che, nel corso degli interventi sul Giorno della Memoria, ha deciso di attaccare lo Stato di Israele parlando non della persecuzione degli ebrei ma di presunti ‘crimini di guerra’ commessi da Israele stesso”.

Per Ricca “Ci sono luoghi in cui si può parlare di geopolitica e luoghi e momenti in cui ha più senso tacere invece che attaccate uno Stato democratico che ha dato rifugio a tantissime vittime degli orrori che dovevamo ricordare oggi”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano