6.4 C
Torino
giovedì, 28 Ottobre 2021

Torino a Cielo Aperto, ecco l’estate in città

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Torino a Cielo Aperto, questo il nome della rassegna estiva organizzata dal comune di Torino su proposta di Francesca Leon e Marco Giusta, rispettivamente assessori alla Cultura e alle Politiche Giovanili, ricca di progetti relativi alle manifestazioni estive che si potranno fino al 30 settembre.

Ventidue punti estivi realizzati da associazioni culturali, 4 arene cinematografiche e la programmazione ‘Blu Oltremare’ nel cortile di Combo a cura del Teatro Stabile di Torino.Ma non solo, sono previsti spettacoli a Cielo Aperto, nell’arena della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani ed eventi estivi nei cortili e Festival. questo cartellone di eventi culturali e ricreativi messi in campo dal comune, in tutte le 8 circoscrizioni cittadine, che hanno l’obiettivo di invitare i cittadini a riappropriarsi degli spazi pubblici e dei parchi dopo il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria.

Il progetto è proposto dagli assessorati alla Cultura, ai Giovani, al Turismo e Commercio, all’Ambiente e all’Istruzione della Città di Torino, in collaborazione con Fondazione per la Cultura Torino e grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo e Iren. Spazi esterni, giardini, aree intorno a musei e oratori, parchi, piazze, terrazze e cortili saranno il palcoscenico ideale per spettacoli, musica, cinema, teatro, laboratori, talk, incontri, wellness, tour guidati, cene interculturali, yoga al tramonto e passeggiate nel parco, cabaret, animazione, visual art, sonorizzazioni, workshop, scuola dj, narrazioni. Saranno in programmazione anche molti appuntamenti dedicati ai bambini.

“L’emergenza Covid ha messo a dura prova la città e i suoi abitanti. Per mesi abbiamo dovuto rinunciare alle nostre abitudini, ai nostri spazi, a incontri e a eventi” spiega la sindaca Chiara Appendino “Abbiamo lavorato per ritornare appena possibile alla normalità e i torinesi ci hanno sempre supportato con grande senso di responsabilità. La collaborazione con gli operatori dello spettacolo e le diverse realtà del territorio ci ha permesso di realizzare Torino a Cielo Aperto”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano