16.8 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Tempo libero: cosa fare per tenere allenata la mente?

Più letti

Nuova Società - sponsor

Quando si pensa all’invecchiamento solitamente si pensa a quell’inesorabile processo che riguarda l’aspetto fisico, in realtà anche la mente se non opportunamente sollecitata e allenata può andare incontro a perdita di lucidità e brillantezza.

Fortunatamente diversi studi hanno appurato come il cervello possa mantenersi attivo abbinando a una sana alimentazione e a un corretto stile di vita dei semplici esercizi in grado di rafforzare le facoltà cognitive. Il cervello, infatti, è proprio come un muscolo, laddove non venga allenato per molto tempo ecco che comincerà a perdere tutta la sua brillantezza.

Tenere la mente allenata: alcuni pratici consigli

Giochi da tavolo

Esistono diversi giochi da tavolo in grado di tenere la mente attiva: carte, sudoku, dama, ma quello più performante sotto questo punto di vista è sicuramente il gioco degli scacchi. Gli scacchi, infatti, sono un gioco estremamente complesso in cui oltre alle abilità logiche del giocatore vengono stimolate anche le sue capacità di calcolo, di ragionamento, di memoria e di elaborazione visuo-spaziale.

Il fatto poi che questo gioco preveda l’elaborazione di una strategia di attacco e difesa contribuisce a incentivare la stimolazione neuronale e a incrementare la concentrazione. Per chi poi ha una passione per i giochi da carte, siano essi giochi come la scopa o quelli con le carte francesi è possibile accedere a piattaforme specializzate e legali, ovviamente prestando sempre particolare attenzione a non esagerare, come il casino live di Starcasinò

Lettura

Che si tratti di un libro, di un quotidiano o di una rivista, è indubbio che leggere sia una delle attività più importanti che si possa fare per mantenere la mente attiva. Sono diversi gli studi che hanno dimostrato come leggere un libro particolarmente coinvolgente per il lettore riesca a stimolare in lui un’elevata attività cerebrale e soprattutto a favorire la creazione di nuove connessioni neuronali con tutto ciò che ne consegue in termini di elasticità mentale.

Non solo, occorre anche tenere presente come la lettura rappresenti in sé un ottimo modo per essere informati sul mondo, specialmente nel caso di un quotidiano, e quindi di accrescere la propria cultura e consapevolezza sul mondo circostante.

Enigmistica

Molte persone tendono a considerare l’enigmistica come il classico passatempo estivo da fare magari sotto l’ombrellone, in realtà si tratta di un’attività molto più complessa di quel che si possa credere.

Secondo alcuni studi, infatti, fare almeno due cruciverba al giorno risulta più che sufficiente per ritardare i primi segni di demenza senile, senza poi considerare che si tratta di un’attività in cui oltre alle abilità logiche della persona è richiesta anche una certa cultura di base.

Ecco allora come l’enigmistica può assolvere un duplice compito: da una parte essere uno strumento con cui tenere la mente allenata e dall’altra essere una fonte per imparare nuove nozioni e curiosità destinate ad ampliare il proprio bagaglio culturale.

Rete e social

A dispetto di quel che comunemente si pensa, la rete e i social non sono strumenti appannaggio solo dei più giovani ma possono rappresentare delle opportunità molto preziose anche per i più maturi e/o anziani.

Internet è di per sé un’enorme finestra sul mondo in cui è possibile trovare praticamente ogni cosa ed è proprio nell’interfacciarsi con un universo così sconfinato che sarà possibile imparare a focalizzare la propria attenzione su un obiettivo particolare e a trovare quindi tutte le informazioni di cui si ha bisogno.

Non solo, non è affatto da sottovalutare a tal riguardo il boom de social che possono essere sfruttati anche dai più anziani per rinsaldare vecchi legami con persone del proprio passato o magari trovare degli amici lontani con cui si condividono le stesse passioni.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano