16.9 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Tampon Tax: a Torino prezzi agevolati nelle farmacie comunali

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Niente Iva sull’acquisto di assorbenti anche a Torino. Il Consiglio di Circoscrizione 1 ha infatti approvato la mozione del Consigliere del Partito Democratico Angelo Catanzaro in cui chiede di sensibilizzare le Farmacie Comunali di Torino Spa ad applicare dei prezzi più contenuti sui prodotti sanitari e igienici femminili. Uno “sconto” che corrisponde all’importo dell’Iva. 

“E’ necessario che anche la Sindaca Appendino faccia sua questa proposta e riconosca come beni primari i beni igienici femminili affrontando le problematiche legate al “period poverty” causato dall’emergenza sanitaria, riconoscendo le relative agevolazioni fiscali” spiega Catanzaro ricordando come già altre città, come Firenze, si siano mosse su questa stessa strada. “Il Governo latita ed evita di affrontare la questione della tampon tax. Mi auguro che anche Farmacie Comunali Torino Spa, segua l’esempio di Firenze”. 

Si tratta anche della prima volta che un’iniziativa di questo tenore viene presentata da un uomo: «E’ un ulteriore passo per abbattere il muro delle disparità di genere – sottolinea il consigliere Pd Angelo Catanzaro – e per ridurre una spesa ulteriore che grava sei bilanci sempre più precari delle donne».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano