19.4 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Strage di Tunisi, al museo del Bardo ucciso un torinese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Orazio Conte, questo è il nome del torinese, una delle vittime italiane della strage di Tunisi. L’uomo era in Tunisia con la moglie Carolina Bottari, dipendente del Comune di Torino, che è rimasta ferita durante l’attacco dei terroristi. La donna è stata rintracciata in un ospedale di Tunisi, mentre sono salvi un’altra dipendente comunale, Antonietta Santoro e il marito, entrambi coinvolte nell’attentato al museo del Bardo.
Quest’ultimi sarebbero riusciti a scappare grazie all’aiuto di una guida locale. Piero Fassino, il sindaco di Torino, che in serata ha incontrato i parenti di Antonella Sesino, di cui non si hanno notizie insieme ad Anna Bagnale, aveva anticipato che tra le persone assassinate c’era un torinese. La Farnesina ha confermato che le vittime italiane sono quattro. Tra queste un altro piemontese, Francesco Caldara, pensionato di Novara.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano