25.2 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

SMAT ospita i tecnici dei Paesi in via di sviluppo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nell’ambito di un lungo progetto di cooperazione internazionale portato avanti insieme a Hydroaid, la Scuola Internazionale dell’Acqua per lo Sviluppo, undici tecnici proveniente dai paesi in via di sviluppo visitano gli impianti SMAT, come tappa del percorso formativo “Il trattamento delle acque reflue: soluzioni tecniche e gestione degli impianti in PVS ad elevata vulnerabilità ambientale”.

Il tutto è iniziato con 87 operatori di 24 diversi Paesi, tra i quali sono stati selezioni i migliori undici, provenienti da Burkina Faso, Etiopia, Kenya, Sudan, Zambia, Uganda, Afghanistan, Pakistan e Nepal, per partecipare a un corso intensivo a Torino dal 10 al 28 ottobre, impostato su lezioni frontali e visite alle realtà cittadine di gestione di acqua e rifiuti.

«Obiettivo del progetto – dicono da SMAT- è  la trasmissione delle competenze e strumenti utili per la progettazione, la gestione, il controllo e l’analisi delle acque trattate e conseguentemente una maggior efficienza nella gestione dei servizi pubblici legati alla depurazione delle acque nei paesi d’origine, come dettato caldi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano