9.3 C
Torino
mercoledì, 28 Settembre 2022

 I Sommelier della Smat e l’onda del Festival dell’acqua su Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Moreno D'Angelo
Moreno D'Angelo
Laurea in Economia Internazionale e lunga esperienza avviata nel giornalismo economico. Giornalista dal 1991. Ha collaborato con L’Unità, Mondo Economico, Il Biellese, La Nuova Metropoli, La Nuova di Settimo e diversi periodici. Nel 2014 ha diretto La Nuova Notizia di Chivasso. Dal 2007 nella redazione di Nuova Società e dal 2017 collaboratore del mensile Start Hub Torino.

Altro che liscia o gassata. L’acqua è un bene non solo prezioso ma anche da gustare e assaporare nelle sue incredibili e svariate sfumature.  Per avvicinare i cittadini a conoscere questo bene quotidiano fondamentale la Smat (Società Metropolitana Acque Torino S.p.A.) ha promosso un’originale iniziativa, presso i suoi punti acqua, con dei gazebo in cui viene proposta  una sorta di degustazione mirata a conoscere questo bene e valutarne le caratteristiche. La spiegazione iniziale dei sommelier dell’acqua serve per concentrare l’attenzione del cittadino sulla miriade di sfumature olfattive, di gusto e retrogusto, che può essere anche di cloro, terra, dolce o salato.

 Un discorso che, come per il vino, coinvolge il gusto, l’olfatto e la vista.  All’assaggiatore vengono posti quattro bicchieri e un formulario da compilare con le proprie sensazioni. 

I bicchieri contengono quattro tipi di acqua: due hanno quella distribuita dai punti Smat, dei quali una gasata , uno proviene dagli impianti di produzione del fiume Po ed uno è di acqua commerciale. 

Per i pochi minuti di impegno, nel compilare il formulario con le proprie valutazioni, si riceve in dono una borraccia.  Le foto qui pubblicate riguardano il gazebo in Corso Cincinnato .

Si tratta di un’iniziativa di avvicinamento alla tre giorni di VII Festival dell’acqua, in programma dal 21 al 23 settembre  al Centro Congressi Lingotto dal 21 al 23 settembre. Il Festival è promosso da Utilitalia (federazione Utilities) e realizzato in collaborazione con SMAT. 

Numerosi e qualificati i momenti di approfondimento e riflessione, con contributi di esperti del settore sia nazionali che europei. L’onda del festival coinvolgerà tutta la città ben oltre il Lingotto Fiere. 

Ai dibattiti si affiancheranno mostre e originali installazioni sul tema, tra le quali un’opera pop denominata “Rubinetto magico”, ospitata nei giardini Sambuy, proprio davanti alla stazione di Porta Nuova. Un’opera di forte impatto  che vuole essere un monito verso l’uso di una risorsa fondamentale sempre più preziosa. Un festival che invaderà tutta la città compresa il suo simbolo principe: la Mole e il fiume Po, con l’illuminazione dei suoi storici ponti, coinvolgendo l’attivissimo mondo del canottaggio torinese.  

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano