13.6 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Acqua e Arte, tour culturale in città

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Conto alla rovescia per il Festival dell’Acqua che, martedì 20 settembre, nell’ambito delle iniziative collaterali dà il via alla sezione ACQUA & ARTE con un tour culturale delle opere installate in Città per celebrare il prezioso elemento. 

Si parte alle 12.30, da piazza Carlo Felice, presso i giardini Sambuy. Qui i visitatori troveranno ad accoglierli la nuova opera pop Rubinetto magico di Vincenzo Cusumano, un rubinetto gigante sospeso sulla vasca della fontana presente nel giardino che, attraverso lo scorrere dell’acqua sta quasi a simboleggiare la difficoltà sempre più frequente nel reperire la risorsa idrica. 

Proseguendo lungo via Roma i partecipanti raggiungeranno piazza CLN dove sorgono le due storiche fontane, sormontate dalle allegoriche statue neoclassiche di Umberto Baglioni che raffigurano il Po e la Dora. A margine delle due statue, in occasione del Festival è stata collocata l’opera Linfa Vitale di Luisa Valentini: due foglie metalliche a trama leggera che esibiscono il sottile percorso residuo dei dotti lungo i quali scorre la linfa, a richiamare i tracciati che i fiumi lasciano sul terreno, fluendo verso il mare. Generando rivoli d’acqua irregolari e attraverso l’alternanza vibrante di luce e ombra sulle facciate degli edifici, l’opera diventa una sorta di portale di accesso verso l’aulica piazza San Carlo. 

Continuando il percorso su via Roma si giunge in piazza Castello, luogo in cui sorgono le favolose fontane care ai torinesi e rese ancora più suggestive dai giochi d’acqua e dai faretti che, tutte le sere, illuminano l’acqua con luce colorata. 

Il tour prosegue poi lungo via XX Settembre, fino alla sede istituzionale SMAT, davanti alla quale è possibile ammirare l’opera bronzea Cuneo con Frecce commissionata dall’azienda all’artista Arnaldo Pomodoro nel 2007. 

Si raggiunge infine il Giardino Schiapparelli, un piccolo salotto d’arte contemporanea affacciato sulla Dora che ospita le sculture installate da SMAT nel 2017 nell’ambito del progetto di riqualificazione urbana dell’area verde in prossimità della sede aziendale: Fiati dell’artista Paolo Grassino, Genesi di Luigi Stoisa e Loto Eccentrico di Luisa Valentini, a rappresentare l’ambiente, la natura e l’acqua. 

Il tour culturale terminerà al Padiglione dell’Acqua SMAT con la proiezione dei video a tema acqua realizzati dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano