18.6 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Smart City, il triangolo Torino – Milano – Genova modello di sviluppo sostenibile

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il triangolo Smart City Milano – Torino – Genova diventa un modello di sviluppo sostenibile. Le tre città, infatti, negli ultimi anni ha saputo rinnovarsi profondamente, abbracciando un nuovo modello di crescita sostenibile, efficiente e orientato alle tecnologie di nuova generazione. In poche parole quelle della Smart City, che facilitano il cittadino nell’accesso ai servizi sul territorio urbano, che consentono la creazione di nuovi posti di lavoro e lo sviluppo sostenibile di nuovi modelli di business.
Le tre città candidate a diventare presto Smart City quindi si presenteranno a importanti appuntamenti internazionali, «Non come singole realtà urbane – commenta l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Ricerca e Università del Comune di Milano Cristina Tajani – ma come un soggetto unitario capace di condividere e produrre progetti su temi quali il trasporto pubblico e logistico a basso impatto ambientale, oltre a sperimentare nuove metodologie di innovazione sociale, sino all’uso intelligente delle tecnologie in grado di trasformare il triangolo industriale Milano, Genova e Torino in un moderno motore dell‘innovazione del Paese».
L’esperienza di collaborazione è stata inaugurata a luglio a Genova e, ha sottolineato Tajani, si svilupperà anche per «stimolare altri Comuni italiani e rafforzare l’immagine dell’intero sistema Paese in abito europeo su tematiche come l’innovazione e la sostenibilità». L’iniziativa, hanno spiegato gli assessori all’Ambiente di Milano (Tajani), Torino (Enzo Lavolta) e Genova (Francesco Oddone) ha l’obiettivo di mettere a sistema le singole esperienze a sostegno di un approccio condiviso alla gestione e alla crescita del territorio, migliorare la qualità della vita e realizzare uno sviluppo economico sostenibile. I tre Comuni, infine, lavoreranno assieme nella partecipazione a bandi europei e nazionali e nella promozione dei reciproci progetti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano